Il consigliere comunale Maurizio Mirenda (nella foto) lascia il Gruppo Misto e aderisce alla nuova formazione di  “Catania Futura”. “La mia non è una scelta improvvisa – spiega in un comunicato stampa – ma, piuttosto, è il frutto della maturazione di un percorso. Non cambio collocazione politica e resto all’interno di un’opposizione costruttiva che mira al bene della città. In questo momento difficile per Catania è giusto ed importante adoperarsi per risolvere i problemi della gente. La corrente di Nicola D’Agostino risponde pienamente a questi requisiti e quando mi ha sottoposto il suo progetto ho aderito immediatamente al gruppo”.mirenda

Non si tratta quindi di una nuova collocazione negli scranni della Sala consigliare. ” La mia scelta, quindi, non pregiudica il mio collocamento nei banchi di Palazzo degli Elefanti ma rappresenta un ulteriore passo in avanti verso una più attenta interpretazione di quei valori politici ed umani in cui ho sempre creduto e che ho riscontrato in Catania Futura. Partito composto da una dirigenza propositiva e piena di entusiasmo”.

Con questa adesione, il gruppo consiliare di Catania Futura, affine a quello parlamentare regionale, conta di quattro consiglieri: oltre a Mirenda anche Carmelo Coppolino, Agatino Lanzafame e Salvatore Spadaro.

Mirenda fu eletto con la lista “Grande Catania”, che si è praticamente spezzettata, come tante altre, durante la consiliatura.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.