Anche l’Azienda “Cannizzaro” ha ricevuto da Onda due “Bollini Rosa” per il biennio 2018-2019. Alla precedente partecipazione, il riconoscimento si era fermato a uno.

Alla cerimonia di premiazione, ieri al Ministero della Salute a Roma, era presente Francesca Catalano, direttore dell’Unità multidisciplinare di Senologia, attiva nell’ambito del Dipartimento materno-infantile, che dà un contributo fondamentale nell’offerta “rosa” dell’ospedale Cannizzaro, nel rispetto della mission dell’emergenza. A lei il direttore generale Angelo Pellicanò, ha espresso il suo compiacimento per il risultato che gratifica l’intero ospedale. «La Senologia – spiega la Catalano – di concerto con la Direzione aziendale promuove e offre periodicamente controlli gratuiti per la prevenzione delle malattie oncologiche del seno e in generale per la sensibilizzazione della popolazione alla cura della salute, distinguendosi in tutta la provincia per l’integrazione con il territorio e le professionalità specialistiche. La stretta collaborazione tra l’Unità Operativa di Ginecologia e Ostetricia e quella di Senologia ha consentito di offrire alle pazienti risposte a 360 gradi. L’assegnazione di due bollini da parte di Onda è dunque motivo di soddisfazione e premia gli sforzi compiuti dall’Azienda negli ultimi anni nell’attenzione e nella cura delle patologie femminili».

 Tre i criteri di valutazione: la presenza di aree specialistiche di maggior rilievo clinico ed epidemiologico per la popolazione femminile, l’appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e l’offerta di servizi rivolti all’accoglienza e presa in carico della paziente. Nell’anno del decennale, sono 306 le strutture ospedaliere premiate: 71 hanno ottenuto il massimo riconoscimento (tre bollini), 183 due bollini e 52 un bollino.

Nella foto, la Catalano festeggiata dalle colleghe di reparto con l’ambito riconoscimento.

duebollini

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.