Farà tappa a Catania i prossimi 15 e 16 nei saloni della Camera di Commercio etnea, la diciassettesima edizione del premio internazionale “La Sirena D’oro” di Sorrento, la rassegna dedicata agli oli extravergini di oliva Dop, Igp e Bio italiani. Una due giorni in cui si svolgerà la selezione dei migliori oli siciliani che parteciperanno alla premiazione finale a fine marzo nella suggestiva località di mare.dop

Una finestra tutta siciliana, dunque, che verrà presentata venerdì, alle 11, nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti nel corso di una conferenza stampa alla quale parteciperanno, tra gli altri, il sindaco Pogliese, l’assessore Regionale all’Agricoltura Edy Bandiera, il presidente della Camera di Commercio Sicilia Sud/Est Pietro Agen, il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo e Giosuè Catania, presidente del Consorzio di Tutela Per l’olio extravergine di oliva DOP Monte Etna.

La selezione sarà sottoposta ad analisi sensoriale da parte di un panel di assaggio, che valuterà e classificherà secondo i metodi del Coi, il Consiglio oleicolo internazionale e dell’Unione Europea.

La diciassettesima edizione riserva alla Sicilia una sorpresa importante, l’istituzione del “Premio speciale Sicilia”, grazie all’importante affermazione del prodotto nostrano, in particolare la DOP Monte Etna e la DOP Monti Iblei, nelle ultime edizioni. “Un grande riconoscimento – spiega Giosuè Catania, presidente del Consorzio di Tutela per l’olio extravergine di oliva DOP Monte Etna – per una regione come la Sicilia che vanta l’eccellenza della produzione e che si afferma sul mercato con il suo patrimonio di biodiversità e con le 6 DOP e una IGP di recente istituzione che caratterizzano le qualità di un prodotto di forte identità territoriale”.

La manifestazione nazionale, che si terrà a Sorrento dal 29 al 31 marzo, sarà l’occasione per affrontare il dibattito nazionale e internazionale sulle produzioni olivicole, con l’obiettivo di promuovere l’olio italiano, sia sui mercati italiani che su quelli stranieri, con grandi possibilità di espansione.

All’interno del ricco programma della kermesse è stata dedicata una sezione all’olio del Giappone e sarà ospite della rassegna anche un paese produttore, il Portogallo, mentre un’ulteriore finestra speciale sarà rivolta alla produzione cinese.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.