Un viaggio nel mondo del vino, con i suoi travolgenti odori, inebrianti sapori e colori intensi, per una vera e propria experience sensoriale destinata ad essere ricordata che, il 14 giugno dalle ore 18:30, radunerà centinaia di wine lovers nella cantina “Terra Costantino”, in via Garibaldi 417 a Viagrande, per l’attesissimo “D’Attoma Day” con gli enologi Luca D’Attoma e Andrea Lupi (nella foto). Pluripremiato sia dalla critica americana, sia con i “5 grappoli” della guida Bibenda che da ventuno anni è il testo di riferimento per vini d’Italia, Luca D’Attoma, durante il suo tour in giro per le 7 migliori cantine dello stivale, farà tappa in Sicilia, insieme ad Andrea Lupi, per una masterclass imperdibile. “Sono entusiasta di venire in Sicilia a tenere la masterclass insieme a Andrea Lupi in una delle cantine più antiche dell’isola e tra le prime a regime totalmente biologico – ha dichiarato l’enologo toscano Luca D’Attoma -. Insieme alla Fis- Fondazione italiana sommelier, ci occuperemo di far degustare i vini meno diffusi nella zona dell’Etna”.

È alle pendici del vulcano, immersi nella natura di Viagrande che, specialisti ed appassionati, si riuniranno per un’analisi discorsiva del panorama vitivinicolo italiano, attraverso la degustazione di 12 pregiati vini, rosati, bianchi e rossi.

“Durante la nostra masterclass  – ha dichiarato l’enologo Andrea Lupi – ‘visiteremo’ l’Italia in un solo bicchiere: prevalentamente degusteremo vini bianchi proprio per valorizzare le potenzialità che ha il territorio etneo anche in questo tipo di produzione, oltre che in quella dei rossi. Faremo un focus sulle differenze tra i vini che non sono determinate solo dalla mano dell’uomo, ma anche dalla qualità dei terreni”.

Un pomeriggio di festa, che respira di Mediterraneo e dei mille colori di una Sicilia che – tra terra e mare – risuona di storie d’eccellenza come quella di Terra Costantino, che per la serata speciale si pregerà della partecipazione di una dei più celebri sommelier italiani, Daniela Scrobogna, che coinvolgerà tutti con la sua narrativa emozionale, per raccontare il vino con l’arte propria solo dei membri della Fondazione Italiana Sommelier.

In apertura ed in anteprima assoluta i “Welcome drink” a cura del bar tender Luciano Ferlito, che miscelerà i raffinati vini dell’Etna per la prima volta con un bitter. Rosati, rossi e bianchi: saranno loro i protagonisti assoluti con l’aggiunta di ingredienti come il rosmarino, il succo di limone e quello d’arancia che attireranno l’attenzione di tutti i presenti.

enologi

Comments are closed.