Ha chiamato il numero d’emergenza 112 chiedendo aiuto. Ennesima, triste storia di violenza domestica, quella interrotta nella giornata di ieri dall’intervento di una squadra delle Volanti in una a Zia Lisa. A lanciare un grido d’aiuto è stata la vittima, al culmine di un aggressione subita da parte del compagno. Agli agenti, si è presentato il “solito” copione: la donna col volto tumefatto e con una vistosa ferita sul lato destro, un occhio con un versamento di sangue. Superata la prima ritrosia della vittima che ha raccontato il risaputo iter fatto di continue violenze e vessazioni, di clausura forzata dalla gelosia e di ogni tipo di inibizione, gli agenti hanno raccolto la sua querela in Questura, tra mura amiche. È così scattato il “Codice Rosso” e l’aguzzino, un pregiudicato del quartiere, è stato indagato e – grazie all’immediato accordo col pubblico ministero di turno – sottoposto alla misura precautelare dell’allontanamento d’urgenza dalla casa familiare e dai luoghi frequentati dalla vittima.

Comments are closed.