Sabato 8 giugno alle ore 10,30 nel Museo Civico di Castello Ursino si presenta alla stampa la mostra Il “kouros” ritrovato, visitabile fino al prossimo 3 novembre, che espone il torso del “kouros” di Lentini e la Testa Biscari (nella foto)  finalmente assemblati. Saranno presenti il Presidente della Regione Musumeci, il Sindaco Pogliese, l’Assessore comunale alla comunale alla Cultura Barbara Mirabella e il Presidente della Fondazione Sicilia, Raffaele Bonsignore. L’iniziativa è promossa dalla Regione, dal Comune – Assessorato alle Attività e beni culturali, dalla Fondazione Sicilia, in collaborazione con Associazione Lapis, Siqilliya srl. L’organizzazione e la promozione sono state affidate a Civita Sicilia. L’idea lanciata dal critico d’arte Vittorio Sgarbi e dal Sindaco, si è concretizzata grazie all’impegno dell’ex Assessore ai Beni Culturali della Regione Sebastiano Tusa che, con la Fondazione Sicilia, ne ha promosso l’intervento di restauro. Le due parti erano state rinvenute in epoche diverse (tra Settecento e primi del Novecento) a Lentini, l’antica Lentinoi, una delle più antiche colonie greche di Sicilia, nell’attuale provincia di Siracusa e, successivamente, esposte separatamente a Siracusa, nel Museo archeologico Paolo Orsi (il busto) e a Catania, nel Museo civico di Castello Ursino (la testa). Il primo ad affermare con sicurezza che si trattasse di parti della stessa statua era stato nel 1927 l’archeologo siciliano Guido Libertini, docente di Archeologia nell’Università negli anni Venti.kuuros

L’inaugurazione della mostra che aprirà al pubblico alle 14.

Comments are closed.