E’ stata una straordinaria mattinata di festa, impegno, partecipazione, entusiasmo, ma anche rispettoso ricordo (dei morti di Parigi e di Giordana Di Stefano, con il suo “Posto occupato” ) , tra la piazza di Nicolosi e la sede del Parco dell’Etna, l’ex Monastero Benedettino di San Nicolò La Rena, la “Marcia Globale per il Clima” – promossa nel mondo dall’organizzazione Avaaz.org. con 2460 eventi in 150 nazioni per lanciare un grande messaggio e una sollecitazione realmente globale ai 195 Paesi riuniti nella Conferenza Onu per il Clima, COP 21, iniziata a Parigi – , organizzata da “Storie Sotto il Vulcano” con il Parco dell’Etna e con il Comune di Nicolosi.
L’evento ha avuto anche il supporto di Zona 3 che ha realizzato un reportage video/fotografico, del Liceo Artistico “Emilio Greco” che ha curato l’allestimento artistico e coreografico, e del Liceo “Gulli e Pennisi” – Acireale che si è occupato della sensibilizzazione sul tema.
A Nicolosi il giornalista Gaetano Perricone ha introdotto i temi della giornata e a seguire hanno portato i saluti il sindaco, Nino Borzì, Monica Maimone, il deputato nazionale Giovanni Burtone, il parroco don Nino Nicoloso e Emanuele Liotta, coordinatore degli allievi della Scuola Superiore.
Poi è partita la marcia verso la sede del Parco, con la nutrita partecipazione del WWF con il suo bellissimo e significativo striscione “Difendi la natura, difendi il tuo futuro”, di altre associazioni (Orione, Etna e dintorni, Casa Mirio, Etna Viva, Rifiuti Zero Sicilia), dei ragazzi del Liceo Gulli e Pennisi di Acireale e Aci Bonaccorsi e del Liceo Artistico Emilio Greco di Catania, Sant’Agata Li Battiati, S. Giovanni La Punta.

Nella sede del Parco dell’Etna, dopo l’arrivo del “serpentone” dei partecipanti accolto dallo staff dell’ente, ha cooordinato gli interventi la presidente Marisa Mazzaglia, che con una intensa riflessione (e con un forte richiamo ad alcuni passaggi straordinari dell’enciclica “Laudato Si” di Papa Francesco) ha ricordato l’impegno del Parco anche sul fondamentale tema del clima e per la tutela della biodiversità e ha presentato i significativi contributi scientifici di Paolo Guarnaccia – che ha sottolineato l’importanza dell’impegno e del comportamento quotidiano di noi tutti per la riduzione delle emissioni – e Rossana Sanfilippo dell’Università di Catania e del vulcanologo del Parco Salvo Caffo, che ha ricordato l’importante monitoraggio nella Grotta del Gelo del Centro Speleologico Etneo. E’ intervenuta anche Rossella Guglielmino, operatrice dell’Associazione  “Consumo Consapevole”, sui temi del corretto consumo alimentare.
Di grande suggestione e molto applauditi i momenti musicali, con i cori gospel del gruppo “The secret Chord” diretto da Salvo Disca e gli spiritual del Coro Polifonico del Liceo Gulli e Pennisi, diretto dal maestro Nino Faro, mentre alcune studentesse hanno letto il Cantico di San Francesco. Belli  anche i cartelloni esposti in sala, realizzati da alcune classi della Scuola Media Statale “Virgilio” di Paternò.
All’esterno, un gioco per ragazzi sulla situazione climatica nel mondo proposto dall’Associazione Rifiuti Zero Sicilia.
Prezioso ed efficiente come sempre, durante tutta la manifestazione, il servizio d’ordine dell’AEOP (Associazione Europea Operatori di Polizia), Nucleo Flash di Nicolosi, presente in forze.

marcia3

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.