ACI TREZZA. Ha riscosso un notevole apprezzamento la “prima” della rassegna cinematografica “Isola Lachea, cinema in mezzo al mare” (nell’immagine).lachea

Il numeroso pubblico ha apprezzato in pieno l’iniziativa del centro di ricerca “Cutgana” dell’Università, ente gestore della riserva naturale diretto dal professor Giovanni Signorello. Set dell’iniziativa l’Isola Lachea, un monumento naturale a pochi metri dalla costa. Il primo appuntamento è stato aperto con la proiezione di “La Soufrière” di Werner Herzog (1977) e “La Sicilia rivisitata” di Vittorio De Seta (1980), due documentari presentati dal curatore della rassegna, Alessandro De Filippo del dipartimento di Scienze umanistiche dell’ateneo catanese.

“Proprio il Disum – ha spiegato la direttrice del dipartimento d’ateneo, Maria Caterina Paino – è da sempre impegnato nel promuovere la cultura nel territorio”.

La rassegna proseguirà con altri due appuntamenti: il 13 settembre con la presentazione del progetto Sicily Folk Doc e la proiezione dei corti “A lu cielu chianu” di Daniele Greco e “Contadini del mare” sulla pesca del tonno di Vittorio De Seta (1955), mentre il 20 settembre saranno proiettati del docufilm “Lo decide il vento” di Giuseppe Consales (2015), la presentazione del progetto per un documentario sul softair di Andrea Vallero e la proiezione di frammenti da Lampedusa tratti da “La collina della vergogna” e “3 ottobre 2013” di Antonino Maggiore.

Prima delle proiezioni saranno effettuate viste guidate ai punti di maggiore interesse naturalistico e paesaggistico dell’Isola Lachea. L’appuntamento è alle 19 al molo sud del porto di Aci Trezza.

 

Posti limitati, prenotazione online tramite visite.cutgana@unict.it oppure contattare i numeri 095 6139260 o 3408280281.

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.