Gli agenti  delle Volanti, in servizio anti scippo hanno tratto in arresto Fabio Borzì, di 33 anni per i reati di evasione e furto aggravato. La vittima, una donna, mentre si accingeva a posteggiare è stata avvicinata da un uomo su uno scooter che le ha aperto lo sportello posteriore della macchina portando via la borsa con vari effetti personali.

Lo scippatore non ha però fatto i conti con la particolare lucidità e freddezza della donna che, nel momento in cui il ladro si è dato alla fuga  ha rilevato la targa dello scooter per darne subito notizia alla sala operativa della Polizia. Sono scattati così gli accertamenti sulla targa e il figlio del proprietario, appunto Fabio Borzì, annoverava pregiudizi per reati contro il patrimonio ed avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in via Caronda.

Gli agenti, si sono immediatamente recati sul posto trovando solo il padre. Hanno poi deciso di aspettare  il giovane, arrestandolo mentre rincasava. Borzì è stato condotto in  Questura dove ha  restituito alla vittima tutto quello che le aveva portato via , per poi essere arrestato e su disposizione del  Pubblico ministero di turno rimesso agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.

 

Comments are closed.