Venerdì a Modica nella sede di Palazzo Grimaldi (nella foto) è stato consegnato il “Premio Grimaldi 2019” al miglior lavoro di Fisica prodotto nel quinquennio 2014-2018 in una delle Università siciliane o in Centri di Ricerca Pubblici operanti in Sicilia. L’edizione 2019 del riconoscimento, che ha cadenza quinquennale e fu voluto per lascito testamentario dal professor Giovan Pietro Grimaldi, fisico e accademico italiano, rettore dell’Ateneo catanese dal 1905 al 1908, è stata assegnata ex aequo ai lavori “Coherent backscattering of Raman light” , presentato da Barbara Fazio e da Alessia Irrera , “Modulated phases of graphene quantum Hall polariton fluids”, presentato da Francesco M. D. Pellegrino , “An increase in the 12 fusion rate from resonances at astrophysical energies”, presentato da Aurora Tumino. Il premio è stato consegnato dal rettore Francesco Priolo, alla presenza del presidente
dell’Accademia Gioenia di Scienze Naturali, Mario Alberghina, del presidente della Fondazione, Filippo Pasqualetto, e del Sindaco di Modica, Ignazio Abbate.fisicA

Comments are closed.