​Tra poco più di dieci giorni Belpasso farà festa intorno a uno dei suoi prodotti tipici d’eccellenza: il “Ficodindia dell’Etna Dop”, il protagonista della quarta Sagra​ in programma sabato 21 e domenica 22 nel Giardino “Martoglio” (nell’iimmagine la passata edizione). ficurinia

​Il programma vedrà quest’anno numerose attività che affiancheranno l’esposizione e la degustazione – che rappresentano il cuore della Sagra – del prodotto tipico belpassese e dei suoi originali derivati gastronomici. Ci saranno infatti animazioni intorno agli stand, con gli artisti di strada della Compagnia “Joculares” di Catania, le visite guidate al percorso delle 100 Sculture in pietra lavica e ai musei cittadini, l’etnoantropologico “Venerando Bruno” e il multimediale dei Carri di Santa Lucia “Mechanè”, oltre che la visita nei quadri scenici della Via Letteraria, percorso culturale dedicato a Nino Martoglio. Sabato 21 sono previste le esibizioni degli sbandieratori del Gruppo “Fenice Moncada” e lo spettacolo musicale “Etna Tribute Fest” dedicato a Lucio Dalla, mentre Domenica 22 si esibiranno gli  sbandieratori del Rione Stella Aragona e i falconieri del gruppo “Nocte tempore”. In serata ancora musica con “Etna Tribute Festival” dedicato ad Antonello Venditti, Francesco Renga e con i Blues Brothers.

Non mancheranno i momenti di approfondimento sul valore del Ficodindia e sull’indotto che ne deriva: in particolare il colorato e saporito frutto dell’Etna sarà “celebrato” sabato 21 alle ore 18, durante il convegno dal titolo “La valorizzazione degli scarti ficodindicoli etnei”, organizzato dal Consorzio per la tutela del Ficodindia dop dell’Etna. Nel corso del convegno sarà lanciata l’idea per un nuovo brand, “Il ficodindia reale di Belpasso”, e sarà raccontata la curiosissima​ storia del belpassese Mario Tomaselli che piantò il ficodindia di Belpasso nei giardini dei Savoia al Quirinale.

Nel corso della manifestazione saranno proiettati filmati su “Belpasso:la città delle 100 sculture”, “I Carri di Santa Lucia” e “Belpasso… ricordi”, a cura della Cineteca Pippo Vitaliti.

​​Alla Sagra si prevede una partecipazione di circa diecimila presenze nell’arco dei due giorni e anche per questo è stata predisposta un’area per il parcheggio dei camper.

Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi alla Pro Loco di Belpasso. 

​​

 

Comments are closed.