Carabiniere si finge postino, accede in casa e arresta lo spacciatore. E’ successo a Biancavilla.  Nel corso di un servizio di controllo, i militari, osservati i metodi utilizzati dal pusher, avvezzo a “piazzare” la droga da casa e restio ad aprire la porta, se non dopo aver controllato per bene dalla finestra se dietro l’uscio vi fosse un cliente o un potenziale pericolo per la propria “attività”, per evitare di essere riconosciuti hanno travestito un carabiniere da postino che al citofono recitando una sorta di “C’è posta per te!”  l’ha invogliato senza alcuna remora ad aprire. Il finto postino ha subito bloccato il quarantaquattrenne consentendo ai colleghi di raggiungerlo ed eseguire una perquisizione domiciliare al termine della quale sono stati rinvenuti e sequestrati circa 15 grammi di eroina; un barattolo contenente alcuni grammi di “marijuana”; un bilancino elettronico di precisione, 20 euro in contanti, nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in vendita.

L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

 

Comments are closed.