Debutterà giovedì 1 marzo, alle 21, al Teatro “Brancati”, la commedia di Alan Ayckbourn “Sinceramente bugiardi”  (nella foto di scena) per la regia di Vittorio Rosa con Alessandra Cacialli, Debora Bernardi, Sebastiano Tringali, Filippo Brazzaventre.
Alan Ayckbourn, commediografo inglese, comincia giovanissimo a praticare “l’arte della commedia” e negli
anni ‘60/’70 raggiunge il successo, prima in patria e poi, tradotto in numerose lingue, viene rappresentato sui palcoscenici di tutto il mondo.
La sua scrittura, sotto la maschera della “sofisticatezza” nasconde vizi e miserie del genere umano, ma con consumata sapienza, l’autore consegna al pubblico la lente di ingrandimento che gli permette di osservare con distacco le piccolezze umane e riderne. Naturalmente il dubbio rimane: ”Chissà, stiamo forse ridendo di noi?”.
La sfumata e lontana pace della campagna inglese, la frenetica Londra degli anni ’60, le minigonne, i complessi rock e i figli dei fiori rappresentano il mondo e l’atmosfera, nei quali il racconto si svolge.
“Sinceramente bugiardi” è fra le più riuscite commedie di Ayckbourn , nella quale l’autore riproduce i meccanismi della comicità, che si ripetono, mai invecchiati, fin dai tempi di Plauto. Intrigo e gelosia…Il telefono squilla e forse non c’è risposta. Si perdono treni, si arriva inattesi, c’è chi zappa nell’orto e chi prepara pranzi. Un paio di pantofole, ecco chi è il protagonista del racconto e gli equivoci e i colpi di scena che si susseguono, non stupiranno lo spettatore, perché ne sarà divertito complice, di volta in volta, a spese di questo o di quel personaggio.
Fino a domenica 25 marzo.
burgiardi

Comments are closed.