È nata “PLANT – Plants Learning through Augmented Nature Tours”, una app che si potrà a breve istallare su smartphone per scoprire le piante presenti nell’Orto Botanico. PLANT è stata sviluppata dalla dottoressa Giulia Barchitta come tesi di laurea magistrale in Informatica, conseguita proprio nei giorni scorsi, con il supporto di una borsa di studio finanziata dal centro di ricerca “Cutgana” dell’Università. L’applicazione permette di identificare le piante presenti nelle aree dell’Orto Siculo, Tiepidarium e Succulente dell’orto botanico semplicemente scansionando con la fotocamera le targhette che riportano il nome scientifico della pianta stessa che sono poste davanti a ciascuna pianta, ottenendo così informazioni multimendiali sulla pianta di interesse (descrizione, audio e immagini). L’app sarà disponibile al più presto gratuitamente sugli store Apple e Google Play e verrà periodicamente aggiornata rispetto ai contenuti.

Il progetto è stato supervisionato dai docenti Giovanni Signorello, direttore del centro di ricerca, Gianpietro Giusso del Galdo, direttore del Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali, e Giovanni Maria Farinella del Dipartimento di Matematica e Informatica. Ha partecipato al progetto e allo sviluppo l’azienda Xenia Progetti – Software Solution.

Al seguente link un video dimostrativo della app in funzione: https://youtu.be/ZLm3KZQ6uUU. Nelle foto in allegato Giulia Barchitta e alcuni frame dell’app.Ortobarchitta

Comments are closed.