micronE c’è stata una coda non prevista dal rigido servizio d’ordine ieri sera a conclusione della lunga giornata catanese del Presidente. Un lungo applauso dei lavoratori della “Micron”, molti di loro in lacrime, ha salutato Napolitano ed il sindaco Enzo Bianco che all’uscita dalla “St Microelectronics”, li hanno incontrati rassicurandoli sull’impegno delle Istituzioni nei loro confronti.

Il Capo dello Stato, che stava per salire in auto, ha cambiato direzione ed è andato verso i lavoratori – i quali inalberavano uno striscione con scritto “Da eccellenze a eccedenze” – e si è soffermato a parlare assicurando di aver avuto illustrata la loro situazione da Bianco, di aver letto la lettera aperta a lui indirizzata e di essere intenzionato a porre il problema al governo nazionale ed alla Commissione Europea concludendo: “voi rappresentate un capitale umano prezioso”.

“Se dovesse essere necessario –  ha detto dal canto suo Bianco ai lavoratori – mi incatenerei con voi: siete un patrimonio della città che va difeso assolutamente e stiamo lavorando a tutte le possibili soluzioni, speriamo con la stessa Micron, per darvi una mano fino in fondo. Abbiamo accennato alla cosa anche con il manager di St, Carlo Bozotti”.

Intanto, fra le numerose reazioni alla visita del Presidente ed alle sue implicazioni pratiche, da segnalare il giudizio estremamente positivo sul nuovo “Distretto del Sud Est” dato da Gaetano Mancini ed Enzo Taverniti, amministratori delegati di Sac e Soaco, le società di gestione degli scali di Catania e Comiso. “‎Ringraziamo il sindaco Bianco, per l’importante iniziativa che ha dato lustro al territorio e per aver voluto rilanciare anche la questione infrastrutturale inerente l’aeroporto di Catania, il sistema aeroportuale Catania-Comiso e, più in generale, le interconnessioni nell’area sud orientale siciliana, nodo cruciale per lo sviluppo dei due scali e dei relativi territori. Senza ombra di dubbio, il Distretto Sud Est nato oggi potrà costituire una formidabile occasione per sviluppare una politica turistica di area che potrà contribuire a fare ripartire il turismo nell’Isola su basi serie e concrete. Ottimo viatico per il sistema aeroportuale integrato Catania-Comiso, per la cui crescita è impegnato il management di Sac e Soaco”.

Fra i commenti, quello del capogruppo di “Articolo 4” all’Ars Luca Sammartino: “La visita del Presidente della Repubblica a Catania è stato un grande momento di partecipazione e di confronti civile nell’interesse di Catania e dell’intera Sicilia. Erano anni che non si vedeva una tale attenzione nei confronti dei nostri territori ed il merito di ciò non lo si può che ascrivere al sindaco Enzo Bianco.Bene ha fatto ad allargare alla deputazione regionale l’invito a partecipare all’incontro, una occasione importante e di alto profilo. L’atteggiamento assunto dei deputati del Movimento 5 stelle appare assolutamente fuori luogo”.

“La visita del Presidente a Catania – ha dichiarato il deputato dei Drs Marco Forzese – rappresenta una forma di partecipazione simbolica delle istituzioni nazionali alle vicende del territorio siciliano. Ma ricordiamo che Napolitano è qui soprattutto per la presentazione del Distretto Sud Est Sicilia, uno dei progetti più importanti mai realizzati per il futuro economico della Sicilia orientale, un asse di sviluppo che potrà portare a questi territori lavoro e risorse finanziarie e strutturali. Non sottovalutiamo questo importante appuntamento per Catania e cerchiamo di trarre le giuste conclusioni, evitando di lasciare spazio solo alle polemiche”.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.