Si terrà sabato la quinta edizione di “Dai un calcio al linfoma”, la sfida calcistica promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, che vedrà scendere in campo la squadra dei “Gladiatori”, formata da pazienti ed ex pazienti siciliani di Oncoematologia, e la compagine dei “Sanitari”, i medici di tutte le strutture ospedaliere catanesi. Le due squadre si ritroveranno per battere il calcio d’inizio alle 16 nel campo de “La Meridiana Sport” (via Ugo La Malfa 1).

L’iniziativa beneficia del patrocinio della Regione assessorato della Salute e dell’Azienda “Garibaldi”  ed è allestita in collaborazione con l’Associazione “Aetna” (Amici EmaTologia NesimA), l’Aia (dell’Associazione Italiana Arbitri), Radio Cuore, Volley Catania e Soccer village.

Presenterà l’evento la giornalista Federica Zammataro con interventi di Giacomo Giurato. Testimonial, come per tutte le precedenti edizioni di “Dai un calcio al linfoma”, l’attore catanese Gino Astorina. Anticiperà la partita fra “Gladiatori” e “Sanitari”, una gara fra due squadre di giovanissimi calciatori.

«Pazienti e medici, ovvero Gladiatori e Sanitari, saranno avversari solo sul campo, perché nella vita di tutti i giorni giocano nella stessa squadra per battere insieme il cancro – dichiara il presidente della Lilt, Carlo Romano –. “Dai un calcio al linfoma” rientra nell’ambito della prevenzione terziaria che riguarda la riabilitazione fisica e psichica e il reinserimento sociale del malato oncologico. E da parte nostra c’è tutta la buona volontà di regalare un pomeriggio di serenità a chi è affetto da una patologia così grave, contribuendo anche all’umanizzazione del percorso medico».

Comments are closed.