Un’area di circa cento metri quadrati ricoperta di rifiuti anche pericolosi è stata individuata dagli ispettori della sezione ambientale della Polizia municipale nella zona del Castello “Duca di Misterbianco” (nella foto) , vicino alla foce del fiume Simeto. L’intervento dei vigili, su segnalazione del Wwf Sicilia orientale, ha portato al rinvenimento di rifiuti pericolosi e non quali pneumatici, materiale di risulta ed eternit.
Per evitare l’aggravamento e il reiterarsi del reato, gli ispettori hanno posto sotto sequestro preventivo l’area per violazione della normativa contenuta nel testo unico ambientale.

foce

 

Comments are closed.