Come funziona la “macchina” amministrativa comunale etnea nel campo delle Politiche comunitarie e, in particolar modo, il piano di sviluppo programmato dal Comune nel quadro del PON Metro 2014/2020. Sono i temi su cui si sono confrontati i docenti che provengono dalla Guangdong University of Foreign Studies e dalla Beijing Foreign Studies University (Cina), dalla Jindal Global University di Sonipat e dalla Symbiosis Law School di Pune (India) con l’assessore comunale allo Sport e alle Politiche Comunitarie Sergio Parisi, il dirigente della Direzione comunale per le Politiche Comunitarie e Fondi Strutturali, Fabio Finocchiaro, il responsabile per lo sviluppo dei Fondi Strutturali Carmelo Coco, e Gaspare Marino dello staff dello Sportello Europa (nella foto).

L’incontro si è svolto nella sede del dipartimento di Scienze politiche e sociali nell’ambito delle attività di formazione organizzate nel quadro del “Progetto Eurasia – Revitalizing European Studies Across Asian Universities”, finanziato dalla Commissione Europea e finalizzato alla diffusione delle competenze in tema di Unione Europea tra le università asiatiche e coordinato per l’ateneo catanese dalla professoressa Francesca Longo.

Nel settembre scorso proprio gli organi di governance dell’amministrazione comunale e dell’Ateneo avevano progettato l’avvio dei progetti di collaborazione tra le due istituzioni.

indiani

Comments are closed.