Un video racconto riguardante il progetto “Il Mare che Vogliamo: pulito, biodiverso e protetto” è stato proiettato in concomitanza alla giornata Europea del Mare, in programma a Lisbona, nell’Aula Magna del Politecnico del Mare “Duca degli Abruzzi”, di  Viale Artale Alagona 99, l’associazione “Marecamp”, già promotrice del proprio “European Maritime Day”. Hanno partecipato, oltre alla preside Brigida Morsellino, dei suoi studenti e tre rappresentanti delle Scuole Secondarie che hanno partecipato al concorso: le professoresse Grasso (istituto “Verga” di Vizzini) e Giannetta (“Convitto Cutelli” di Catania) e il professore Placido Calì (“Castiglione”, di Bronte). È intervenuta anche Gisella Privitera (Coop Alleanza 3.0, finanziatrice dell’iniziativa attraverso la campagna “Io sì”), componente della giuria che ha assegnato il primo premio alla I E dell’istituto“Castiglione” di Bronte, autrice dell’opera “In un tunnel di plastica”.mare

Attraverso il filmato, “Marecamp” ha ribadito l’importanza del ruolo dei giovani nella tutela del mare e insieme alla preside Morsellino (che ha omaggiato l’associazione con una targa ricordo), ha espresso la propria volontà di riproporre il medesimo evento anche negli anni a venire, nel segno della continuità.

«Il progetto, ha consentito di avvicinare i ragazzi al mare e assume un’importanza ancor maggiore nell’ottica della contemporanea giornata Europea del mare, tenutasi a Lisbona», la chiosa di Clara Monaco, responsabile Scientifico dell’associazione.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.