Ha tentato di introdursi in un appartamento di notte, ma alle 2:35 è giunta alla Centrale operativa la richiesta di intervento da parte di una donna la quale, da sola in casa con due bambini e terrorizzata, ha detto di aver udito rumori sospetti nel pianerottolo e, in particolare, riferiva che qualcuno stava forzando la porta d’ingresso della sua abitazione. Subito pattuglie delle Volanti e dell’Esercito si sono recate sul posto, in via Vittorio Emanuele. Ed effettivamente, hanno notato la presenza di un uomo dinanzi la porta d’ingresso che, alla vista degli agenti, ha subito tentato di occultare qualcosa nella tasca della giacca. La serratura della porta era stata forzata e il pavimento cosparso di truciolato. Quindi il ladruncolo è stato bloccato, perquisito e trovato in possesso di numerosi oggetti provenienti dalla casa. Così il pregiudicato M.G. classe 1971, è stato indagato in stato di libertà in ordine ai reati di tentata violazione di domicilio e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.

 

Comments are closed.