Ressa e risse all’Ufficio regionale del Lavoro in via Veneto a Giarre. Dov’è necessario iscriversi in lista d’attesa sin dalla notte e restare per ore in fila, nella speranza – nessuna certezza – di essere ricevuti dai pochi impiegati in servizio agli sportelli per una Naspi o un Patto di Servizio. La segretaria provinciale della Uil, Enza Meli, ha ricevuto ancora in queste ore segnalazioni di insopportabili disagi sofferti da lavoratrici e lavoratori, oltre a gravissimi momenti di tensione che per ultimo lunedì hanno imposto l’intervento dei carabinieri. Enza Meli, che sollecita un incontro con i dirigenti del servizio, afferma: “Esigiamo rispetto per i disoccupati che devono sommare al danno della loro condizione la beffa di inspiegabili disfunzioni burocratiche. Sappiamo di code lunghe anche dieci-quindici ore nell’Ufficio di Collocamento a Giarre, di cittadini costretti ad aspettare al sole e alla pioggia fuori dalla sala d’attesa, di insostenibili calvari che si ripetono ogni mese per la consegna di qualche documento necessario al rinnovo della Naspi”.

Comments are closed.