“Aspettando la cittadinanza”, gita culturale a Siracusa, destinata agli aspiranti nuovi cittadini stranieri, organizzata dall’Anolf di Catania, l’Associazione Oltre Le Frontiere promossa dalla Cisl. Sono circa 40 lavoratrici e lavoratori provenienti da Ucraina, Russia, Romania, Nigeria, Mauritius e Tunisia che hanno presentato la domanda per ottenere la cittadinanza italiana, dopo i tempi e le prescrizioni di legge. L’iniziativa della visita culturale è finanziata con i fondi del 5 per mille.

«Dopo il successo dell’iniziativa dello scorso anno, con la “Gita della badante” dedicata alle assistenti familiari – dice Alessandro Schinco, presidente dell’Anolf etnea – quest’anno vogliamo dedicare la nostra attenzione a coloro i quali intraprendono il tortuoso percorso per ottenere la naturalizzazione nel nostro Paese. È una strada lunga e difficile che in ogni caso non può prescindere dall’approfondimento della conoscenza della storia e della cultura italiana. L’dea è di visitare il parco archeologico di Siracusa, Ortigia e se avremo tempo anche all’Oasi naturalistica di Vendicari. Chissà se troveremo anche qualche matrice culturale in comune».

 

 

Comments are closed.