La Cgil e la Filctem Cgil hanno chiesto “con urgenza un incontro al Presidente della Regione, al fine di trovare una soluzione definitiva che possa dare garanzie occupazionali ai lavoratori ex Myrmex oggi riuniti in cooperativa”. Stamattina la richiesta ufficiale è stata inviata a seguito della protesta ancora in atto degli ex lavoratori che si sono legati davanti l’ex Palazzo ESA (nella foto grande) , sede della Regione a Catania.myrmex07

I motivi sono chiari: il 23 novembre scorso, in occasione dell’incontro tenutosi nella sede  della Presidenza della Regione Siciliana con i rappresentanti sindacali e una delegazione di lavoratori, l’assessore  Ruggero Razza non ha dato, sino ad oggi, alcun ulteriore seguito al confronto.

Si legge ancora nella richiesta ufficiale d’incontro: “Neanche la Prefettura di Catania  ha dato seguito agli ultimi incontri e dopo il confronto al Ministero del 18 ottobre scorso, non si sono registrate altre novità, sebbene ci siano state interlocuzioni telefoniche tra le strutture territoriali sindacali  e la Segreteria nazionale della Filctem Cgil con il Ministero”.

E la situazione per quelli che avrebbero dovuti essere dipendenti di un centro di eccellenza della ricerca è diventata sempre più drammatica. Nella nota sindacale si segnala lo stato sociale dei licenziati: tutti sono oramai privi di qualunque fonte di reddito da mesi. Tutto questo dopo un gioco al rimpallo durato anni fra la stessa Regione, il Consiglio nazionale delle ricerche ed eventuali acquirenti che si erano profilati e che poi non hanno potuto avanzare concretamente le proprie offerte e rilevare la società della zona industriale.

myrmex19

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.