Per ora è impossibile parlare di normali condizioni di fruibilità nel parco di via Gambetta e in molti altri spazi verdi situati nei pressi del viale Rapisardi e del Corso Indipendenza. E’ quanto sostiene il presidente dell’associazione “ Amici dell’infanzia e della Terza Età”, Gaspare Drago, che denunzia una situazione di estremo disagio e degrado fatta di giochi per bambini distrutti, verde inesistente e telecamere di sicurezza messe fuori uso.

“Il parco dei via Gambetta è forse l’esempio più evidente di questo andazzo – sottolinea Drago – ma stesso tipo di problemi li abbiamo notati attraverso le segnalazioni e le lamentale ricevute dai cittadini per il parco Fenoglietti, il parco Lizzio e il parco Gemmellaro. Il risultato è che tanti spazi pensati apposta per bambini ed anziani oggi sono praticamente inutilizzati perché si rischia di farsi male o di fare brutti incontri ad ogni passo. Per queste ragioni chiediamo al Sindaco Pogliese di affrontare una questione che per troppi anni è stata praticamente evitata dalle istituzioni competenti”.

Grande poco meno di 2.000 metri quadrati, l’intera zona di parco Gambetta (nella foto) dovrebbe essere controllata dalle telecamere di videosorveglianza. Questo almeno è quello che indica il cartello all’ingresso perché, basta fare pochi passi, per rendersi conto che qui i controlli ci sono solo sulla carta. Qualcuno ha addirittura abbattuto la rete di recinzione per trasformare i terreni circostanti in enormi pattumiere a cielo aperto. Appena entrati, subito dopo la centralina elettrica distrutta, si notano due pali della luce presi a sassate. Proprio l’impianto di illuminazione del parco Gambetta rappresenta uno dei bersagli preferiti dei vandali. Su una decina di lampioni presenti, quasi nessuno funziona. Dalle abitazioni vicine la gente non può far altro che guardare e rassegnarsi.

gambetta

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.