Sarà assegnato sabato 21 il “Premio Asimov” per il miglior libro di divulgazione scientifica del 2018. Il verdetto sarà annunciato in diretta streaming nel corso delle cerimonie che si svolgeranno in modo coordinato a partire dalle 11: per la Sicilia si terrà nell’aula magna del dipartimento di Fisica e Astronomia (Cittadella universitaria),  le altre a L’Aquila, Camerino, Perugia, Lecce, Cagliari e Cosenza.

A decretare il vincitore sarà il responso di una giuria popolare composta da oltre 2.300 studenti, provenienti da 68 scuole superiori e da 7 regioni italiane che hanno letto, recensito e votato i cinque libri in lizza per la terza edizione del premio per l’editoria scientifica divulgativa. In lizza cinque opere finaliste selezionate dal comitato scientifico: “La bottega dello scienziato – Introduzione al metodo scientifico” di Alessandro Della Corte e Lucio Russo (Il Mulino); “L’ordine del tempo” di Carlo Rovelli (Adelphi); “La tempesta in un bicchiere – Fisica della vita quotidiana” di Helen Czerski (Bollati Boringhieri); “Le due teste del tiranno – Metodi matematici per la libertà” di Marco Malvaldi (Rizzoli); “Fisica per la pace – Tra scienza e impegno civile” di Pietro Greco (Carocci Editore).

L’iniziativa catanese sarà presentata dal coordinatore regionale del Premio, Silvio Cherubini. Seguiranno i saluti del direttore del dipartimento di Fisica e Astronomia, Valerio Pirronello, del direttore dei Laboratori Nazionali del Sud, Giacomo Cuttone e del direttore catanese Antonio Insolia,  e infine del presidente della Scuola Superiore, , Francesco Priolo.

Anche in questa edizione, il Premio dedicato all’illustre scrittore di fantascienza ha puntato sul format che vede coinvolti gli studenti sul territorio nazionale nella veste di giurati (chiamati a scegliere la migliore opera di divulgazione scientifica pubblicata nel 2017) e di concorrenti. Gli autori e le autrici delle migliori recensioni, saranno poi a loro volta premiati in occasione della cerimonia conclusiva prevista il 5 ottobre 2018 a L’Aquila. Nella stessa occasione, il comitato scientifico del concorso premierà anche gli studenti che si sono distinti come autori delle migliori recensioni e che saranno chiamati a presentare le cinque opere in gara.

La terza edizione del premio è promossa e organizzata da: Gran Sasso Science Institute (GSSI), sezioni di Cagliari, Lecce e Perugia dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università del Salento, Fisica e Astronomia di Catania, Dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria, della Scuola di Scienze e Tecnologie di Camerino.

asimopv

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.