Predisposti gli atti propedeutici per l’indizione delle elezioni di secondo livello che si concluderanno con la designazione di diciotto componenti del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Catania. A fissare per domenica 30 giugno il giorno individuato in Sicilia, per le elezioni dei Consigli e dei presidenti dei Liberi Consorzi comunali (e non delle tre Città metropolitane siciliane), l’ultima deliberazione della Giunta regionale del febbraio 2019. La  data è stata condivisa anche dal sindaco della Città metropolitana Salvo Pogliese, che ha voluto uniformarsi al criterio regionale firmando il decreto nel quale individua proprio il  prossimo 30 giugno la data utile per l’espletamento del voto, nonché delle definizioni delle procedure.

La composizione del nuovo assetto politico-istituzionale prevede, a Catania, l’elezione di diciotto consiglieri, essendo la popolazione residente superiore a 800.000 abitanti (ultimo censimento ISTAT), mentre il sindaco metropolitano rimane di diritto Pogliese, essendo stato eletto primo cittadino a Catania nella consultazione    elettorale  del giugno 2018.

Il decreto firmato dal sindaco della Città metropolitana, sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana nonché on line, negli albi pretori della Città metropolitana di Catania e dei Comuni che ne fanno parte, entro il quarantacinquesimo giorno antecedente quello della votazione. Inoltre, il decreto è notificato alla Prefettura, al presidente del Tribunale, al dipartimento regionale delle Autonomie locali e ai segretari dei Comuni che compongono la Città Metropolitana.

Le operazioni di voto si svolgeranno nella sola giornata del 30 giugno, dalle ore 8 alle ore 22, nel seggio elettorale che si costituirà nella sede legale della Città Metropolitana di Palazzo Minoriti (nella foto) in via Prefettura n. 14.

Il Consiglio metropolitano è eletto dai sindaci e dai consiglieri comunali in carica dei comuni appartenenti alla Città metropolitana. Sono eleggibili i sindaci ed i consiglieri comunali in carica.

L’elezione avviene sulla base di liste composte da un numero di candidati non superiore al numero dei consiglieri da eleggere (18) e non inferiore alla metà degli stessi (9), sottoscritte da almeno il cinque per cento degli aventi diritto al voto; le liste devono essere presentate, dalle ore 8.00 del ventunesimo giorno alle ore 12 del ventesimo giorno antecedente la votazione, all’ufficio elettorale che si insedierà nella sede della Città Metropolitana di Catania, a Palazzo Minoriti.

minoriti

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.