Un cantiere circondato dai bivacchi dei senza fissa dimora (nella foto) , dall’arredo urbano gravemente danneggiato, dalla pavimentazione che sembra essere stata bombardata e dalle aiuole ridotte a delle pattumiere. Piazza Verga rischia di diventare la piazza delle contraddizioni ed il motivo è sotto gli occhi di tutti. Il comitato “Romolo Murri”, attraverso il suo presidente Vincenzo Parisi, plaude ai lavori intrapresi da questa amministrazione per riqualificare la Fontana dei “Malavoglia” e alcune zone circostanti, ma al tempo stesso chiede a Sindaco e assessori al ramo di attivarsi affinchè siano preparati (o quantomeno gettate le basi) progetti che mirino al recupero definitivo dell’intera piazza Verga. “Un’area assolutamente degradata dove oggi più che mai servono lavori urgenti al manto stradale e all’arredo urbano. Non parliamo di una piazza ai margini di Catania ma di uno dei salotti buoni della città posta tra il Tribunale, la stazione dei Carabinieri ed importanti strutture ricettive. A tal proposito il Comitato lancia l’allarme per un luogo che, all’occorrenza, diventa pure un riparo per tanti senza tetto. Persone che, utilizzando le panchine e montagne di coperte, si “costruiscono” ripari di fortuna per la notte. Esseri umani aiutati dai volontari delle varie associazioni operanti in città con l’amministrazione comunale che deve intervenire il prima possibile affinchè siano ospitati in luoghi al riparo dal freddo e dalla pioggia”, si legge nel comunicato.bivacco

Comments are closed.