Nell’anno del suo 140° anniversario, la Cavalleria Rusticana, è tornata a rivivere a Pasqua in una versione filmica distribuita online e che ha già registrato oltre 11.000 visualizzazioni in pochi giorni. Si tratta della trasposizione filmica dello spettacolo diretto dal regista Lorenzo Muscoso  e messo in scena a Vizzini nei luoghi originari narrati da Giovanni  Verga.  Il lavoro, prodotto dalla “Dreamworld Pictures”, è anche il risultato del progetto “Marines Meet Verga” realizzato in  collaborazione con il Ministero della Difesa Americana e  Base di Sigonella, e che ha visto i Navy statunitensi partecipare all’operazione di restauro del villaggio.  Si tratta, quindi, dell’unica versione ufficiale, a distanza di 30 anni da quella di Franco Zeffirelli, che girò nei medesimi scenari, oggi  riqualificati.

Un’opera coinvolge diversi attori del circondario, tra i quali  Massimo Laferla e Paolo Randello (nella foto), che hanno dato vita ai compari Alfio e Turiddu, il missionario Padre Enzo Mangano noto per il suo impegno in Sud America, e la cittadinanza vizzinese, che ha animato gli scenari, dal Borgo Cunziria alla chiesa del Calvario. Un omaggio  al neorealismo in un viaggio alla scoperta dell’intimità campestre e di quello svelamento emotivo che caratterizza i vari personaggi  coinvolti nel dramma. Riprese, panoramiche sugli altipiani di fico d’india al tramonto e nelle chiese in collina rendono tutto molto affascinante in questa conversione cinematografica.cavalleria

Richieste da tutto il mondo

Tanti  i messaggi arrivati  dai connazionali all’estero felici per l’iniziativa, molte richieste sopraggiunte dall’ Australia, Sud America e Stati Uniti, persone che mantengono vivo il ricordo delle proprie origini e quelle che sono le tradizioni. Entusiasti altresì di poter vedere una delle opere più rappresentative della Sicilia identitaria di un’isola, famosa nel mondo per passioni, costumi e per quell’affascinante carattere esotico. Interesse riscontrato anche dal pubblico giovanile. Il ricavato in beneficenza. Per Ospedali e case di cura, la proiezione del film sarà a titolo gratuito, un regalo a quei pazienti che a causa del lockdown sono costretti a rimanere da soli; per tutti il film è già disponibile in per ordine nel sito festivalverghiano.it e direttamente su vimeo.

L’uscita online è stata fatta simbolicamente coincidere con la Pasqua narrata dal novelliere. L’iniziativa sta ottenendo un grande sostegno da molte personalità e anche dall’Editoria siciliana che l’ha promossa ampiamente nelle proprie pagine e si realizza grazie alla piattaforma ​ Quorra​ e il ricavato sarà  devoluto in beneficenza a favore dei più bisognosi, Ospedali e Associazioni.  Nelle prossime settimane saranno sul web anche altre novelle, tra le quali  “La Lupa” e “Jeli il Pastore” che condurrano il mondo verista. Nell’attesa, non resta che visionare il trailer a questo link.

Comments are closed.