Domani martedì 15 gennaio, la società “Dusty” pagherà il 50% dello stipendio del mese di dicembre alle proprie maestranze ed entro martedì 22 gennaio al massimo, sarà corrisposto il saldo dello stipendio. Eliminata l’emergenza dunque, e garantita la raccolta dei rifiuti secondo calendario settimanale per quei quartieri coperti dal servizio porta a porta, e anche nel resto della città dove invece sono presenti i cassonetti. Nonostante un credito di oltre 9 milioni di euro, la ditta viene nuovamente incontro al Comune scongiurando il blocco della raccolta rifiuti riuscendo a reperire le risorse economiche. Questo dopo l’incontro che si è svolto in mattinata al Palazzo degli Elefanti tra il sindaco Salvo Pogliese, il direttore della Ragioneria generale dell’amministrazione comunale Clara Leonardi, l’assessore all’Ambiente Fabio Cantarella e l’amministratore unico Rossella Pezzino de Geronimo (nella foto) accompagnata dal direttore tecnico Federico Magano di San Lio e dal direttore dell’Unità territoriale di Catania Valentina Sanfelice di Bagnoli. “Se Catania e i catanesi potranno avere anche quest’anno la festa di S. Agata, che potrà svolgersi serenamente, è grazie all’azienda catanese Dusty che nutre un grande amore nei riguardi della propria città”, così si è espressa l’amministratore unico.digeronimo

Il Comune sarà nelle condizioni di pagare 1 fattura solo nei primi giorni di febbraio, per questo  la società si è vista costretta a trovare una soluzione tampone ed ha ottenuto l’accesso ad una linea di credito provvisoria.

Intanto prosegue con successo l’esperimento di isola ecologica mobile a Librino. Già Alle 9.46 il contenitore per la plastica dell’Isola ecologica mobile era pieno.  In poco più di due ore (isola allestita dalle 7.30, nella foto grande), si era fatta la fila di utenti! . Entusiasti genitori e studenti della scuola “Campanella Sturzo” che hanno visto il via vai continuo di utenti, disposti ad attendere qualche minuto pur di smaltire i rifiuti.

Fino al 16 gennaio (dalle 7:30 alle 14:30), il secondo step del percorso itinerante dell’Isola ecologica sarà ancora a Librino.  I residenti del quartiere più vasto e popolato di Catania, ma anche provenienti da altri quartieri di Catania, potranno portare plastica, carta e cartone da imballaggio, metalli e vetri, oltre ai piccoli RAEE (cioè rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, quali il cellulare, l’I Pad, il telecomando).

Un aiuto ulteriore per i catanesi e in particolare per quegli utenti che non riescono a recarsi in uno dei due Centri di Raccolta Comunali (CCR), siti nei quartieri di Picanello e San Giovanni Galermo (aperti dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 19; e la domenica mattina dalle 9 alle 12.30). Un servizio gratuito, previsto per il mese di gennaio come progetto pilota, che ha riscontrato il successo già nel primo blocco di stazionamento la settimana scorsa, quando l’Isola ecologica mobile era stata collocata di fronte l’Istituto “Brancati” (Viale Biagio Pecorino).

Il progetto prevede oltre allo smaltimento dei rifiuti differenziati, l’incessante e continuo flusso di informazioni fornite agli utenti da parte del personale Dusty e la consegna del “Dizionario dei rifiuti”: opuscolo ancora in fase di consegna nei quartieri in cui è previsto il servizio di raccolta porta a porta, allo scopo di sapere e capire come suddividere correttamente le frazioni.
Prossime tappe: dal 21 al 23 in Piazza Dante, di fronte la Chiesa di San Nicolò l’Arena; e dal 28 al 30 in Piazza Federico di Svevia antistante il Castello Ursino.

isolamobile

 

 

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.