Parte subito all’attacco la nuova giunta Musumeci, che si è riunita per la prima volta nella Sala Alessi di Palazzo d’Orleans.

Dopo le strette di mano e le foto di rito, fra cui quella classica (vedi), i saluti e una breve presentazione del presidente, che ha augurato buon lavoro a tutti gli assessori e fornito alcune indicazioni utili per il corretto funzionamento dell’esecutivo, si è passati all’approvazione delle prime deliberazioni.musumecifirma

E qui si sono viste le vere intenzioni bellicose. Infatti Musumeci (nella foto mentre firma le deleghe assessoriali) ha puntato immediatamente sul suo vecchio e mai abbandonato cavallo di battaglia, le Provincie.

Il governo regionale ha infatti deciso di autorizzare il presidente a presentare ricorso innanzi la Corte Costituzionale a seguito dell’impugnazione da parte del governo della legge che ha reintrodotto l’elezione diretta dei Consigli delle ex Province.

Già qui si interviene su un groviglio burocratico e giuridico davvero difficile da sbrogliare. Infatti, a fine legislatura l’assemblea ha praticamente affossato il progetto di Crocetta di abolire i Consigli e tornare al voto. Ma questo cozza con la legge Del Rio: insomma in tutta Italia non esistono più.

Invece Palazzo d’Orleans intende a scanso di equivoci “tutelare la potestà statutaria della Sicilia in materia di ordinamento degli Enti locali difendere il diritto dei cittadini ad eleggere i propri rappresentanti, anche a seguito del voto popolare sul referendum costituzionale dello scorso dicembre e, quindi, nel solco dei principi di democrazia diretta fatti propri dall’Unione Europea”.

E forse sarà un bene se la Corte costituzionale farà chiarezza definitivamente su questo pasticcio. Purchè faccia in fretta.

La Giunta ha, altresì, approvato la presentazione di un disegno di legge di iniziativa governativa per la istituzione, nell’ambito dell’assessorato alle Autonomie locali, di una specifica competenza per le Isole minori.

I lavori sono stati aggiornati a domattina per l’esame di ulteriori atti urgenti.

“Questa giunta di governo – ha dichiarato ai giornalisti Musumeci  – ha deciso di avere un profilo basso nella comunicazione. Il momento è drammatico e parlare di tutto è come parlare di niente. Spero che i siciliani apprezzeranno. Dateci il tempo di avviare questa macchina e poi vi sorprenderemo” .

lanuovagiunta

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.