Mille chilometri da percorrere a bordo di leggendarie auto d’epoca per scoprire, rievocare e ammirare i luoghi e le residenze nobiliari più affascinanti della Sicilia. Con la conferenza stampa di presentazione nella sala giunta di Palazzo degli Elefanti in presenza del sindaco Pogliese, è stato dato ufficialmente il via alla ventunesima edizione del “Raid dell’Etna”, la manifestazione che prevede il giro della Sicilia per auto storiche ideata e organizzata da Giovanni Spina e Stefano Consoli.

Dal 23 al 29 settembre, le strade dell’Isola regaleranno al pubblico e agli equipaggi partecipanti, sette giorni di spettacolo unico dal punto di vista motoristico, culturale e paesaggistico, celebrando così l’appuntamento più vivo e sentito del turismo motoristico sportivo d’autore.

«Una tradizione che si rinnova da oltre vent’anni – affermano i patron dell’iniziativa – che anche quest’anno darà luogo a un’edizione di puro spirito mototuristico. Gli 80 equipaggi iscritti si affronteranno in una avvincente e alquanto tecnica gara di regolarità. Non mancheranno poi momenti di cultura e intrattenimento, con visite guidate nei centri storici e in alcune delle più prestigiose dimore nobiliari siciliane, per offrire un’esperienza non solo di viaggio ma anche di intrattenimento, che consentirà alle presenze internazionali di scoprire e apprezzare il nostro territorio».

Le vetture d’epoca di grande valore storico, tecnico e sportivo partiranno dunque domenica 23 da Palermo in occasione della “Giornata Nazionale del veicolo d’epoca” e attraverseranno, tra 60 prove cronometrate e 40 controlli orario, tutta la costa occidentale, fino ad arrivare nel cuore della città di Catania (sabato 29). Monreale, Erice, Partinico, Selinunte, Mazara del Vallo, Mazara e Trapani sono solo alcune delle località che ospiteranno il passaggio della competizione, dove appassionati e curiosi potranno ammirare dal vivo gli autentici capolavori di design e di meccanica, guidati dallo spirito sportivo dei gentleman driver provenienti da ogni parte del mondo.

Quest’anno, infatti, si registrano presenze da Stati Uniti, Colombia, Sudafrica, Inghilterra, Austria e Germania: eccezionale sarà inoltre la partecipazione di Richard Carpenter, una star della musica pop degli anni 70.

Ma a celebrare il fascino di una corsa senza tempo che seduce intere generazioni sono proprio loro: le auto d’epoca, protagoniste assolute di questo ventunesimo giro della Sicilia del Raid dell’Etna. Un tributo alla storia dell’automobilismo italiano e internazionale che racconterà su strada, le vetture più rappresentative prodotte dagli anni Quaranta fino ai giorni nostri. Nella rassegna non mancherà infine il “Porsche Tribute” con la presenza di numerosi modelli della storica casa automobilistica tedesca.

Partner dell’iniziativa sono Eberhard & Co, Oroblù, Perofil, Centro Porsche Catania, Condorelli, Firriato, G.N.V., Michelin, Unicredit.

Nell’immagine un raduno in piazza Università.
raid

PROGRAMMA:

Domenica 23 settembre:

Concentramento e check-in a Palermo, in viale Libertà. Cena esclusiva presso lo storico Palazzo Francavilla, sede dell’inaugurazione della ventunesima edizione del Raid dell’Etna.

Lunedì 24 settembre:

1° tappa: direzione Monreale con visita guidata alla cattedrale di Santa Maria Nuova. Partenza successiva per Partinico e sosta pranzo con successiva prova cronometrata al Cretto di Burri e nella Valle del Belice. Arrivo a Mazara del Vallo (TP).

Martedì 25 settembre:

2° tappa: partenza con prova cronometrata sul lungomare di Mozia; direzione Erice sulla vetta di Monte San Giuliano con visita guidata del luogo. Trasferimento alle ore 12 a Paceco. Arrivo a Baglio Soria, dove è prevista la sosta pranzo presso il resort & wine experience delle Cantine Firriato. Visita guidata al centro storico di Trapani.

Mercoledì 26 settembre:

3° tappa: dopo la prova cronometrata in autodromo nel circuito di Triscina, si giungerà al parco archeologico di Selinunte. Completerà la giornata la visita del museo Baglio Anselmi di Marsala.

Giovedì 27 settembre:

4° tappa: trasferimento del Raid dell’Etna dalla costa occidentale siciliana a quella orientale, con il consueto passaggio dal rinnovato Autodromo di Pergusa, sede di prove cronometrate. Si raggiungerà in seguito il centro storico di Catania, con appuntamento presso piazza Università, luogo della celebrazione della tradizionale “Coppa delle Dame Eberhard & Co.”, riservata a tutte le signore partecipanti al Raid dell’Etna 2018.

Venerdì 28 settembre:

5° tappa: la mattinata sarà dedicata alla consueta cronoscalata all’Etna. Raggiunto Rifugio Sapienza, l’escursione si svolgerà con i mezzi fuoristrada alla volta dei crateri sommitali dell’Etna. La giornata terminerà con la serata di gala presso il Palazzo Manganelli dei Principi Borghese.

Sabato 29 settembre:

Appuntamento presso piazza Università a Catania dove è in programma la visita del Castello Ursino, realizzato nel XIII secolo da re Federico II° di Svevia.

Premiazione conclusiva del “Trofeo Eberhard & Co”, del “Porsche Tribute”, del “Grand Prix G.N.V.”, del “Classic Michelin”, della “Firriato Cup”, del “Gentlemen Driver Perofil e del Lady Driver Oroblù” presso i saloni di Palazzo Platamone.

Il programma completo è visibile al seguente link  http://www.raidetna.it/programma.html

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.