“Una straordinaria occasione per condividere l’attività di inclusione sociale e solidarietà che il volontariato svolge a Catania da tanti anni con eccezionale impegno”.  Così gli assessori ai Servizi sociali, Giuseppe Lombardo, e alla Cultura, Barbara Mirabella, hanno presentato nel Palazzo degli Elefanti la “Tavolata italiana senza muri” per la solidarietà che si terrà sabato 15 alle 12 in piazza Manganelli, organizzata da CO.P.E – Cooperazione Paesi Emergenti con altre associazioni, realtà del territorio, sponsor (nella foto).
Sono intervenuti in sala giunta Valeria Gallitto, responsabile settore comunicazione del Cope, Renata Cardì per la Città metropolitana di Catania che con il Comune patrocina l’evento e, tra gli altri, Andrea Finocchiaro, chef di Ristoworld che preparerà il menu di sabato, Sonia D’Arrigo, presidente per la Sicilia di Coop Alleanza 3.0, rappresentanti di Oltrefrontiere, Acli, Pax Christi, Coordinamento forze intervento rapido.
“Il volontariato – ha sottolineato Lombardo – svolge un ruolo fondamentale nella nostra società, soprattutto in momenti di difficoltà come quelli che stiamo vivendo, con una capacità di lettura delle necessità della gente importantissima anche per le istituzioni”.
“L’attività di inclusione – ha affermato Barbara Mirabella – è anche parte integrante dell’azione messa in campo ogni giorno dall’assessorato alla pubblica istruzione in collaborazione con dirigenti scolastici, insegnanti, genitori. Sono sicura che la bellissima piazza Manganelli fotograferà sabato la gioia di stare insieme, tutti quanti, per rafforzare la nostra rete di solidarietà, la nostra grande comunità”.
Valeria Gallitto ha spiegato che la manifestazione, organizzata a Catania dal Cope -Cooperazione Paesi emergenti,  è promossa a livello nazionale dal  Focsiv volontari nel mondo che, dopo il successo della prima edizione romana del 2018, ha deciso di coinvolgere quest’anno in contemporanea i luoghi simbolo di altre 25 città e località italiane.
L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica  a favore del dialogo e della solidarietà e contro il razzismo e l’esclusione sociale. L’evento è patrocinato dal Comune, dalla Città metropolitana, dal CsvEtneo e, a livello nazionale, anche dall’Anci. Si avvale della collaborazione di Ristoworld, Eris, Fir, Coop Alleanza 3.0, Banca etica coord. Sicilia NordEst, Banca agricola popolare di Ragusa. Hanno aderito all’iniziativa associazioni quali Acli, Agesci, Avis, Centro Astalli, Comunità di Sant’Egidio, Emergency, Libera, Presidio universitario di Libera, Pax Christi, Terra Amica, Oltrefrontiere, Pime Mascalucia, associazione anonimi, rete Restiamo umani, Locanda del Samaritano, Manitese, Coop Team, Synergasia, Nessuno è straniero.
dav

dav

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.