Non più “Imu” ma “Iuc”, l’Imposta Unica Comunale annunciata nelle ultime ore dalle cronache nazionali e di cui presto sarà presentato l’emendamento al Senato. Ancora una volta in tema di tributi immobiliari cambiano i nomi ma poco la sostanza.

E i commercialisti sono preoccupati. “Lo scenario legislativo è convulso e fittissimo di novità proclamate e poi non finalizzate. È importante invece fare chiarezza e trovare con i colleghi e gli esperti del settore le vie per venir fuori da questo ginepraio che si è venuto a determinare, soprattutto in questi ultimi giorni”.

Così il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (Odcec) di Catania, Sebastiano Truglio, ha introdotto i lavori del convegno su “La Riforma della tassazione sugli immobili” svoltosi all’”Aga Hotel”, e seguito da una folta platea di professionisti interessati alla delicata tematica.

«La riforma probabilmente entrerà in vigore nel 2014 – ha specificato il consigliere delegato dell’Ordine Giorgio Sangiorgio, che ha moderato l’incontro – la sua definizione da parte del legislatore ha richiesto tempi più lunghi rispetto al previsto. Ma è utile da subito”.

Nella foto una fase dei lavori.

commercialisti

Tags:

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.