“Con l’approvazione all’Ars della legge sugli enti agricoli sono stati sbloccati circa 3 milioni e 800 mila euro  da destinare alla ricerca scientifica e ai servizi per l’agricoltura e la zootecnia, inoltre abbiamo dato una risposta di semplificazione sulle procedure di pagamento”. Lo ha comunicato l’assessore regionale all’agricoltura Antonello Cracolici che esprime soddisfazione dopo l’approvazione all’Ars della norma sul “rifinanziamento delle leggi di spesa in agricoltura” predisposta dall’Assessorato.

 

“ Il disegno di legge prevede lo stanziamento di  2,5 milioni di euro per l’Aras (Associazione regionale allevatori siciliani), 1 milione  e 360 mila euro  per il Corfilac (Consorzio per la ricerca sulla filiera lattiero casearia) e 400 mila euro per i consorzi di ricerca. Per la somma da destinare all’Associazione allevatori  è stato modificato il criterio di pagamento che aumenta dal 40 all’80% la quota di anticipazione da parte della Regione, mentre la parte di cofinanziamento dello Stato verrà erogata direttamente all’Aras una volta stanziata. Questo permetterà di semplificare i pagamenti e di evitare intoppi di natura tecnica e procedurale”.arcoria

Ma che il settore, dopo anni di silenzio e recessione, sia vivo lo dimostra anche l’elezione di  Giosuè Arcoria alla presidenza dell’Associazione Nazionale Giovani Agricoltori di Catania. Arcoria, 36 anni, imprenditore agrumicolo di Biancavilla, guida insieme al padre e al fratello l’omonima Azienda agricola, un‘impresa modello nel campo della coltivazione biologica degli agrumi, fornitrice di arance rosse siciliane per i McCafé  della McDonald’s.

Giousè Arcoria è stato eletto all’unanimità dal consiglio direttivo provinciale di Anga, riunitosi nella sede di Confagricoltura, e si avvarrà della collaborazione dei vice presidente, Alfio Cavalli (past president) e Giovanni Bonfiglio. L’assemblea dei soci, tenutasi contemporaneamente al consiglio direttivo, ha eletto i consiglieri provinciali Anga: Enza Milazzo, Giuseppe Borzì, Salvatore Massimino e Fabio Caruso.

“Sono onorato della fiducia accordatami dai colleghi giovani imprenditori; insieme a loro porterò avanti le istanze del mondo agricolo catanese”, ha dichiarato il neo presidente Arcoria. “L’agricoltura, lo dicono i dati diffusi dall’Istat di recente, sta trainando la ripresa del Sud Italia ed in questa ripresa c’è sicuramente il merito dei giovani imprenditori agricoli che stanno ammodernando aziende e metodi di produzione – ha aggiunto – bisogna proseguire su questa strada per far si che lo sviluppo del nostro settore non sia episodico ma strutturale”.

“Auguro buon lavoro al nuovo presidente e al consiglio direttivo”, ha dichiarato il presidente di Confagricoltura Catania, Giovanni Selvaggi.  “L’Anga è il motore dell’innovazione della nostra confederazione e sono certo che i nostri giovani imprenditori sapranno ben interpretare la richiesta di rappresentanza qualificata che arriva dal comparto agricolo”, ha concluso Selvaggi.

villici

 

(Nelle foto il consiglio direttivo di Anga Catania)

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.