Era stato già arrestato nell’ottobre del 2013 quando si introdusse nell’abitazione della ex convivente per rinnovare energicamente il proposito di ritornare a vivere con lei.  In quella circostanza furono i Carabinieri, avvertiti dai familiari della vittima, a bloccarlo poco prima che potesse tramutare le minacce in azioni sconsiderate. Ora, gli stessi militari della Stazione di Nesima hanno nuovamente arrestato nella flagranza un trentaduenne di origini campane ma domiciliato da anni a Catania.

La scorsa notte si è ripresentato in casa della donna minacciando la madre intervenuta per difenderla. Per fortuna, l’intervento dei carabinieri, avvertiti dai vicini di casa, ha posto fine all’ennesima violenza.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato  relegato agli arresti domiciliari.

Comments are closed.