Picchia la moglie per strapparle il figlioletto dalle braccia e portarlo via. I carabinieri di Mascalucia hanno arrestato nella un quarantasettenne poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. La vittima ha chiesto aiuto ai carabinieri riferendo di aver subito poco prima l’aggressione da parte del marito, avvenuta sotto casa della madre di lei e consistita nel tentativo di strangolarla, colpirla con una testata e morderla sul viso, al solo fine di strapparle il figlio di appena due anni dalle braccia e portarlo via con l’intento di non farglielo più rivedere. Giunto in casa, si è rifiutato di aprire barricandosi, ma i militari hanno scavalcato il muro di cinta della proprietà irrompendo nell’appartamento e mettendo in sicurezza il bambino. La donna, trasportata al Policlinico, è risultata affetta dai medici del pronto soccorso da “fratture alle ossa nasali e cervicalgia post trauma” con una prognosi di 30 giorni.

Comments are closed.