Il Consiglio di Amministrazione del Ministero dell’Interno, nella seduta del 13 marzo, ha promosso ben quattro funzionari della Polizia di Stato in servizio in città. Promozione alla qualifica di Dirigente Superiore Medico per la dottoressa Maria Carmela Longo, attuale dirigente dell’Ufficio Sanitario provinciale. La Longo è entrata a far parte della Polizia nel 1987 e, dopo alcuni anni trascorsi presso la Questura di Messina, è stata assegnata alla Questura di Catania, per poi passare al X Reparto Mobile. Successivamente, ha ricoperto l’incarico di addetto al Coordinamento Sanitario Sicilia e Calabria.sanfilippo

Promozione in vista per il Vice Questore Maria Carmela Sanfilippo (nella foto), attuale dirigente dell’Ufficio del personale della Questura: dopo l’esperienza maturata alla Questura di Palermo e in quella di Catania, dove ha maturato esperienza nella Squadra Volanti, presso l’Ufficio di Gabinetto e la Digos in qualità di responsabile della Squadra Antiterrorismo, verrà promossa alla qualifica di Primo Dirigente.

Alla medesima qualifica promosso il vice questore Emanuele Tito Cicero, attuale dirigente del Commissariato Librino. Divenuto Commissario nel 1999, Cicero ha maturato esperienze in campo di polizia giudiziaria che lo hanno portato prima alla Questura di Palermo, per poi essere assegnato alla Questura di Catania, passando per la dirigenza della Squadra Mobile, della Divisione Pubblica amministrazione e della Sezione di Polizia Postale presso la Questura di Enna. E’stato, poi, trasferito alla Questura dove ha diretto la Squadra Mobile.

Primo Dirigente anche il vice questore Marcello La Bella, attuale dirigente del Compartimento di Polizia Postale di Catania, apprezzato esperto in crimini informatici e cyberbullismo. Attivissimo sul fronte del contrasto alla pedopornografia e a tutte quelle forme di reati che si realizzano attraverso la Rete, La Bella ha maturato esperienza di polizia giudiziaria alla Squadra Mobile e alla Digos di Enna.

Ai neo promossi, l’augurio buon lavoro del Questore Alberto Francini e di tutti gli appartenenti alla Polizia di Stato catanese.

Altra iniziativa nelle scuole. Gli agenti del Commissariato di Nesima hanno svolto un servizio finalizzato a garantire la sicurezza in alcuni istituti primari e secondari, con l’obiettivo di una maggiore vicinanza alle generazioni più giovani e per fornire loro la consapevolezza della costante presenza della Polizia di Stato accanto alla gente, sia nell’attività di prevenzione, sia nell’attività di repressione .

Al  “Vittorino Da Feltre”, a Monte Po, tre classi, per un totale di 50 alunni di quinta elementare, hanno partecipato ad un dibattito incentrato su varie tematiche, quali il bullismo, il rispetto della legge inteso come rispetto di se stessi e del bene comune, sicurezza stradali e altri argomenti sociali. Partecipi attivamente all’incontro, anche i rappresentanti della V circoscrizione.

Inoltre, nell’ambito del progetto “Scuole Sicure”, promosso dalla Questura, in tre scuole di grado secondario, si sono svolti anche controlli antidroga con l’ausilio di due unità cinofile. I cani “Sky” e “Vite”, all’interno di un istituto hanno fiutato la presenza di sostanza stupefacente, con molta probabilità gettata via prima dell’arrivo degli uomini in divisa.

Diverse le persone identificate e numerose le aule sottoposte ad ispezione con il coordinamento del Dirigente del Commissariato di Nesima.

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.