In occasione dei 25 anni della strage di Capaci, “CittàInsieme” e “Nuova Acropoli” organizzano per domenica dalle 9 alle 13 una giornata di riqualificazione del Parco urbano dedicato al giudice Giovanni Falcone. Armati di fiori, scope, guanti, vernici e pennelli, i ragazzi degli istituti scolastici “Boggio Lera”, “Dante Alighieri”, “Fermi-Eredia”, “Galileo Galilei”, “Turrisi Colonna”, i giovani delle associazioni ASAEC-Associazione Antiracket, dei Leo Club Catania Gioeni e Catania Host, i ragazzi della Comunità parrocchiale Santi Pietro e Paolo, con la partecipazione delle associazioni “Amici di Librino”, Italia Nostra”, “La Città Felice”, “Rete La Ragna-Tela”, con il supporto tecnico della Multiservizi, della 3° Circoscrizione Borgo-Sanzio e della Direzione Ecologia-Ambiente, condivideranno coi loro coetanei e con tutti i cittadini armati di buona volontà il piacere di dedicarsi ad un bene che appartiene tutti, prendendosene cura e rendendolo più bello.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare.

“Che le cose vadano così, non vuol dire che debbano andare così” (Giovanni Falcone).

Nella nota di convocazione, si legge fra l’altro: “​25 anni dalla strage di Capaci. E’ già passato un quarto di secolo dal giorno in cui una bomba piazzata dalla mafia fece saltare in aria le auto del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli uomini della scorta. E con loro la speranza di un’intera generazione. Tutti noi abbiamo la responsabilità di mantenere vivo il ricordo dei loro gesti, delle loro azioni, dei loro Valori e dei loro Sacrifici per poterla trasmettere alle giovani generazioni. Lo si può fare attraverso dei momenti di commemorazione (come quello che ogni anno organizziamo davanti alla scalinata del Palazzo di Giustizia in Piazza Verga e che anche quest’anno si svolgerà giorno 23, a partire dalle ore 19). Lo si può fare con l’Azione.Ed è quello che intendiamo fare quest’anno, domenica 21 maggio al Parco Falcone. Un’iniziativa rivolta ai ragazzi delle scuole di Catania ed a tutti i catanesi che hanno a cuore la memoria.

Il Parco Falcone è nato dopo un vero e proprio sollevamento popolare che impedì alla concessionaria d’auto riconducibile ad un prestanome del boss mafioso Nitto Santapaola di continuare ad occupare abusivamente uno spazio pubblico destinato, secondo il piano regolatore della città, a verde pubblico”.

Nell’immagine la locandina della manifestazione.

Locandina 21 05 Parco Falcone

 

 

 

 

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.