Due giovani, armati di “cutter”, nel tardo pomeriggio del 10 ottobre fecero irruzione all’interno dell’ esercizio commerciale “Non Solo Tabacchi” di Collecchio (Parma), frazione di Ozzano Taro, minacciando il titolare e facendosi consegnare denaro contante per circa tremila euro oltre a qualche decina di stecche di sigarette.cutter

Si erano poi allontanati a piedi raggiungendo all’esterno un complice che li attendeva con un auto a bordo della quale si dileguavano. Quella manovra però non è sfuggita né al titolare dell’attività commerciale né a un passante. Entrambi infatti hanno notato non solo il tipo di auto e la targa, ma anche la presenza del terzo complice, il “palo”, che attendeva gli altri sul mezzo.

Gli approfondimenti investigativi hanno consentito ai Carabinieri dei Nuclei Investigativi di Parma e di Catania, in tempi rapidi, di giungere all’identificazione di tre pregiudicati di Catania, A.G.P. 48 anni, R.A. 21, ed un minorenne, nei confronti dei quali il GIP del Tribunale di Parma e quello del Tribunale per i Minorenni di Bologna, hanno emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per i delitti di concorso in rapina aggravata e porto e detenzione di oggetti atti ad offendere.

I provvedimenti sono stati eseguiti dai militari alle prime ore del 26 dicembre a  Catania.

E’ stato accertato che i tre sono arrivati a Parma con un auto noleggiata a Catania e dopo aver commesso  la rapina sono rientrati  – bottino al seguito – in Sicilia, tipico comportamento dei “trasfertisti” del crimine.

Sono stati decisivi per l’acquisizione degli elementi di prova alcuni riscontri sui tabulati telefonici, il riconoscimento dei loro volti da parte della vittima del reato,  oltre ad alcuni  preziosi dettagli forniti da alcuni testimoni sulle modalità di fuga del terzetto.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.