Avevano preso di mira un bar di San Giorgio rapinandolo in continuazione.

Così la Squadra Mobile ha predisposto un mirato servizio nei pressi del locale. Dopo alcune ore di osservazione, gli agenti hanno visto giungere dallo Stradale San Giorgio uno scooter “Honda SH” 300 di colore bianco, con la targa coperta, ad elevata velocità, con due persone a bordo, le cui fattezze fisiche risultavano corrispondenti a quelle dei rapinatori, entrambi mascherati da passamontagna ed armati di pistola.rapinatore

In pochi attimi, il passeggero, robusto e corpulento, è sceso dal mezzo e, puntando l’arma contro il titolare del bar e del personale dipendente, ha intimato loro di consegnare tutto l’incasso. Il complice, di corporatura più esile, invece, è rimasto all’esterno e, anch’egli con la pistola in pugno, impediva ai clienti di entrare all’interno del bar. A quel punto i poliziotti sono intervenuti tempestivamente e mentre due di loro sono entrati  all’interno per  affrontare il rapinatore armato, per poi disarmarlo e bloccarlo con non poche difficoltà considerata la stazza e la sua violenta reazione (vedi fermo immagine), altri agenti hanno affrontato il complice rimasto all’esterno il quale però, puntando la pistola, è riuscito a scappare.

In manette è finito Pasqualino Ranno, di 24 anni (nella foto), arrestato per tentata rapina aggravata in concorso. Ranno è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.RANNO

 

 

 

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.