Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec hanno proclamato uno sciopero di otto ore articolate in due giornate per i dipendenti di E- distribuzione Gruppo Enel : le prime quattro il 13 febbraio e le ulteriori quattro nella giornata del 12 marzo. Anche a Catania nel corso delle giornate saranno garantiti i servizi essenziali a tutela del servizio elettrico. La vertenza iniziata circa un anno fa si è conclusa con la dichiarazione di sciopero

“Da tempo denunciamo la carenza cronica di personale determinata da un modello di organizzazione aziendale che mira al raggiungimento di obbiettivi non tenendo nella giusta considerazione l’aspetto umano. – si legge nel comunicato – Siamo di fronte ad modello organizzativo che impone al personale operativo eccessive e prolungate prestazioni lavorative e insostenibili turni di reperibilità in violazione alle norme. Abbiamo chiesto più volte la copertura delle diverse posizioni di strutture rese vacanti che hanno determinato nel tempo eccessivi carichi di lavoro al personale in servizio. Le mancate risposte di E-Distribuzione hanno determinato un forte malessere tra tutti i lavoratori che in occasione delle assemblee svolte in tutti i posti di lavoro – ampiamente partecipate – hanno espresso l’insostenibile e pressante condizione del lavoro. Il tentativo di conciliazione risalente al 25 gennaio scorso presso la Prefettura di Palermo non ha sortito alcun risultato: l’Azienda non ha voluto ricercare alcuna soluzione ne dare risposte anche parziali determinando la rottura delle relazioni industriali”.

 

Comments are closed.