Il Tribunale (Sezione Misure di Prevenzione) ha emesso un decreto di confisca di un patrimonio di circa 400 mila euro accumulato da Stellario Filetti, di 51 anni, noto come “Stillo”, appartenente al clan etneo dei Laudani, e costituito da un appartamento ad Aci Catena, 3 autovetture e 2 motocicli.   Il provvedimento eseguito dalla Guardia di Finanza, ha anche disposto, per tre anni, l’applicazione della misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale. Fileti, che annovera una serie di precedenti penali per reati contro il patrimonio (ricettazione e rapina tentata), è coinvolto in due distinte vicende giudiziarie dalle quali è emerso il suo inserimento, a partire dalla prima metà degli anni 2000, nel clan mafioso etneo dei Laudani, gruppo territoriale di Aci Catena. Infatti, nel 2015 è stato condannato, con sentenza del Tribunale di Catania confermata in appello, per tentata estorsione continuata, aggravata dal metodo mafioso, perpetrata nel 2010 in danno di una fabbrica di fuochi d’artificio. Inoltre, in un distinto procedimento penale, noto come Operazione “Viceré”, è stato imputato, anche alla luce di plurime e convergenti dichiarazioni di collaboratori di giustizia, per la sua partecipazione al clan Laudani.

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.