La manifestazione “Siamo tutti pedoni” torna giovedì 16 per sensibilizzare su sicurezza stradale e mobilità sostenibile. Il Comune ha aderito alla decima edizione della campagna nazionale promossa  dal Ministero dei Trasporti con il Centro “Antartide” e i sindacati dei pensionati, dedicata al tema-guida “Concepire strade complete”. Nell’arco della mattinata saranno varie le proposte messe a punto dall’Amministrazione, con la collaborazione di scuole e associazioni, nell’area di piazza Dante che sarà temporaneamente chiusa al traffico dalle 8 alle 14 (la circolazione sarà deviata nel controviale della stessa piazza, dove sarà vietata la sosta dei veicoli).
Saranno presenti l’autobooks “Librincircolo” dell’assessorato alla Cultura, che promuoverà letture tematiche, il minibus dell’Amt, che informerà sulle iniziative di mobilità sostenibile attivate dall’ufficio comunale del Mobility manager e proporrà anche una mostra di disegni dei ragazzi delle scuole cittadine. Per l’occasione l’azienda di trasporto pubblico locale metterà a disposizione gratuitamente, dalle 8.30 alle 13.30, le biciclette del servizio di Bike Sharing BiCt attivo nel parcheggio R1 di via Plebiscito.
Sempre nell’area di piazza Dante, il liceo artistico”Emilio Greco ” realizzerà strisce pedonali artistiche con colori idrosolubili, giochi di società con l’allestimento tra l’altro di una speciale scacchiera, e laboratori che vedranno la partecipazione degli alunni di diverse scuole medie, coordinati dagli animatori scolastico-culturali della sezione artistica della Pubblica istruzione.
L’associazione Fiab Catania MontaInBike Sicilia svolgerà attività educativo-promozionali sul corretto uso della bicicletta, anche con minicorsi per ragazzi, mentre SiciliAntica ed Etna e Dintorni proporranno due passeggiate, alle 9.30 e alle 11.30, con partenza dal sagrato della Chiesa di San Nicolò l’Arena. Il primo percorso, “La Collina di Montevergine”,  si snoderà per 1280 metri lungo un itinerario che toccherà il quartiere Antico Corso, la Chiesa di S. Maria dell’Idria in fase di restauro, la Collina di Montevergine ad una quota di 10 metri di altezza rispetto a piazza Dante, la Chiesa di S. Marta e un pregevole palazzetto tardo barocco, prima di raggiungere, in direzione Nord, l’ex conservatorio della Purità e, sulla via S. Maddalena, un esempio di architettura déco dell’architetto Carmelo Aloisi. In chiusura l’itinerario passerà per la corte dell’ospedale Santa Marta, per osservare il primigenio nosocomio costruito nella seconda metà del Settecento. Alle 11.30 partirà la passeggiata “Il Quartiere Lumacari ed il Vicolo Maura” (1530 metri). Focus sul quartiere di edilizia povera dove alloggiarono gli operai impegnati nell’arco di due decenni nella costruzione del monumentale monastero dei Benedettini. L’itinerario comprende le due stradine di via Spedaletto e via Ospedale Vecchio, dove probabilmente si trovava il luogo di cura della numerosa colonia ebraica che visse a Catania fino all’espulsione del 1492, quindi la piazzetta che sovrasta l’antica Giudecca Soprana, vico San Barnaba e infine i vicoli Maura e Beritelli per cogliere la maglia urbana della città medievale.

 

Comments are closed.