“Mi hanno rubato la carta di credito a Los Angeles  spendendo oltre 10.000 euro”. Macchè, erano tutte balle.  Protagonista della vicenda un cittadino di Tremestieri Etneo, 46 anni, già pregiudicato, il quale, al ritorno da un viaggio di piacere negli Stati Uniti, si è presentato nella caserma di Via Cristoforo Colombo per sporgere denuncia contro ignoti.

Ai militari ha raccontato che il 30 luglio,   mentre si trovava all’interno del parco giochi “Universal Studios ” di Los Angeles, ignoti gli avrebbero aperto la cerniera dello zaino rubandogli il portafogli e il cellulare. Nel portafogli era contenuta una carta “American Express Platinum” che, secondo il denunciante, era stata utilizzata nell’immediato dai ladri in vari negozi di lusso della città degli angeli per una spesa complessiva di circa diecimila euro.

I carabinieri, acquisita la denuncia, conoscendo il profilo del soggetto, gravato da numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, contro la persona e contro la pubblica amministrazione, si sono ovviamente insospettiti ed  hanno verificato, tramite il servizio di sicurezza della società “American” di Roma, i movimenti della carta facendosi inviare anche le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza attive nelle boutique statunitensi (nella foto), dov’erano avvenuti i pagamenti, le quali, incrociando ora e data (31.7 e non come denunciato il 30), hanno inquadrato sistematicamente il quarantaseienne all’uscita dai negozi con delle buste in mano, con la merce appena acquistata.los

Quadro probatorio che non ha lasciato alcun dubbio ai militari che hanno denunciato l’uomo all’Autorità giudiziaria per simulazione di reato.

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.