Sono stati sorpresi a rubare pannelli di metallo alla Zona industriale. I carabinieri della Stazione Playa hanno arrestato nella flagranza Aldo Battiato, di 34 anni, Domenico Consolo di 48 e Daniele Litrico di 30 (nelle foto da destra) poiché ritenuti responsabili del concorso in tentato furto aggravato. I tre, ieri sera, con l’ausilio di un braccio meccanico installato su di un autocarro, stavano asportando dei pannelli in metallo all’interno della ditta  “I.C.O.B. S.p.a” di via Giovanni Agnelli 4. Dopo averli  ammanettati, i militari hanno sequestrato un furgone “Iveco” modello Daily, sul quale erano stati già caricati pannelli per un peso complessivo di oltre 3 tonnellate.battiatoconsololitrico

La refurtiva è stata restituita al titolare, mentre gli arrestati, in attesa della direttissima, sono stati relegati agli arresti domiciliari.

I Carabinieri di Maniace hanno invece denunciato alla Procura della Repubblica una napoletana di 56 anni, già gravata da precedenti di polizia specifici e titolare di una ditta specializzata nella vendita di frutta secca con sede legale a San Giuseppe Vesuviano, poiché ritenuta responsabile di frode informatica. Grazie alla denuncia della vittima, una giovane donna di Maniace, presentata gli investigatori hanno potuto acclarare come la commerciante, clonando una carta  “POSTEPAY EVOLUTION” intestata proprio alla giovane maniacese, ha acquistato due partite di nocciole da una azienda agricola di Roccarainola effettuando due transazioni di 2.250 euro e 1.095 euro attraverso la piattaforma “PAY TIPPER” e sottraendo, di fatto, gli importi in denaro contenuti  nella carta prepagata.

Basilare la collaborazione fornita ai Carabinieri dalla piattaforma di compravendita on line attraverso la quale si sono potute ricostruire le fasi delle transazioni poste in essere illegalmente dall’imprenditrice partenopea.

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.