Per il Natale 2018, in scena anche gli alunni delle scuole cittadine. Tra le prossime iniziative dell’assessorato alla Pubblica Istruzione, “Adottiamo una cona”  in piazza Goliarda Sapienza e, a partire da venerdì 14, spettacoli teatrali e musicali nei reparti pediatrici degli ospedali cittadini.

dav

Recuperare le più autentiche tradizioni natalizie, dalle “cone” ai presepi. E’ il filo rosso che lega le iniziative messe a punto dagli alunni delle scuole cittadine nell’ambito del calendario del Natale 2018, promosso dal sindaco Salvo Pogliese e  dall’assessore alla Pubblica Istruzione Barbara Mirabella.

Dopo l’avvio con successo di “Suoni in metro”, che sino al 15 dicembre animerà le stazioni Stesicoro, Giovanni XXIII e Nesima, piazza Goliarda Sapienza, ex piazza delle Belle, ha ospitato l’iniziativa “Adottiamo una cona” con gli alunni delle scuole Battisti, Fontanarossa, Maiorana, Diaz Manzoni, Pestalozzi, Rapisardi, S.Giovanni Bosco, Tempesta. Un percorso di conoscenza delle edicole votive, le cosiddette “cone” catanesi, presenti nella piazzetta, quindi il recupero della tradizionale attività di addobbo delle cone con festoni, agrumi e dolciumi vari da parte degli studenti.
Da venerdì 14 (nella foto) prenderà il via il programma di spettacoli teatrali, recital di poesie, musica e danza confezionato dagli studenti per portare momenti di spensieratezza, oltre che un messaggio di condivisione e solidarietà, ai piccoli pazienti dei reparti di Pediatria delle strutture ospedaliere cittadine. “Il calendario dell’Avvento: una poesia al giorno” è la proposta dell’istituto “Giuffrida” per il 14 dicembre, alle 10, al “Cannizzaro” e  il 18, alle 11, al “Vittorio Emanuele”; “Ti racconto una fiaba…vieni da me”  è lo spettacolo che gli alunni della “Coppola” metteranno in scena il 17, alle 10, al “Garibaldi”; “E’ Natale….sorridiamo con Martoglio insieme a voi!” è la performance organizzata dalla  “Parini” per il 20 al presidio “Gaspare Rodolico”, sempre con inizio alle 10.
Mostre di presepi, alberi e addobbi natalizi, tutti realizzati dagli studenti  con materiale di riciclo, saranno visitabili dal 12 al 21 dicembre negli istituti Battisti, Brancati, Campanella Sturzo, Calvino, De Amicis, De Roberto, Di Guardo Quasimodo, Fontanarossa, Malerba, Montessori Mascagni, Musco, Pestalozzi, Vespucci Capuana Pirandello.
Inoltre, sabato e domenica, dalle 10 alle 21, l’Orto botanico dell’Università rimarrà aperto al pubblico a ingresso libero (da via Etnea 397 e da via Antonino Longo 19) per una mostra mercato del regalo artigianale che vedrà presenti alcune eccellenze dell’artigianato siciliano e dell’arte, e una selezione di piante provenienti dai vivai di tutta la Sicilia. L’iniziativa, organizzata dall’associazione “Eventi” In, è promossa dal Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali dell’Università.

Nel corso delle due giornate sono inoltre previsti due incontri culturali: sabato 15 dicembre alle 18, il responsabile scientifico dell’Orto Botanico, Gianpietro Giusso del Galdo, parlerà di “Orti Botanici: origini, storia e funzioni”; domenica 16 alle 18, Salvatore Labruna, medico esperto in Medicina integrata, parlerà di “Storie di alberi e frutti”.

 

 

 

 

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.