In occasione della “Festa nazionale dell’Architetto”, l’Ordine etneo e la sua Fondazione organizzano – da venerdì 22 a domenica 24 – un programma di iniziative rivolte agli iscritti ma anche ai cittadini. «Celebrando la ricorrenza dell’approvazione della legge istitutiva della nostra professione, avvenuta il 24 giugno 1923, l’obiettivo della manifestazione è valorizzare il ruolo civile e culturale dell’architetto italiano, e delle figure di pianificatore, paesaggista e conservatore, portatori di progetti e visioni per il futuro delle nostre città» hanno affermato i presidenti Alessandro Amaro (Ordine) e Veronica Leone (Fondazione), sottolineando anche il pieno coinvolgimento nell’evento del Coordinamento Giovani Architetti (Coga).

Si parte venerdì, alle 17.30 nella sede dell’Ordine (Largo Paisiello 5), con la cerimonia d’accoglienza dei nuovi iscritti a cui sarà dedicato un “WELLcome Day”. A seguire la prima edizione di “ArchiThesis”, la premiazione delle migliori tesi di laurea che prevede quattro categorie di concorso: Pianificazione Urbanistica (Premio “Giuseppe Dato”), Progettazione Architettonica (Premio “Ugo Cantone”), Restauro e Recupero Architettonico (Premio “Giuseppe Pagnano”) e Tecnologia (Premio “Francesco Saverio Brancato”). La prima giornata si concluderà con un aperitivo musicale sulla terrazza dell’Ordine.

La Festa prosegue sabato alle 18, sempre in Largo Paisiello, con la cerimonia di consegna delle medaglie ai professionisti che hanno compiuto 40 anni di laurea.

Domenica invece l’evento si sposta al Lungomare, in Piazza Tricolore, dove alle 17.30 saranno consegnate le medaglie agli iscritti che hanno raggiunto 20 anni di laurea, mentre alle 21 avrà inizio il concerto degli “Archinuè” (nella foto).

archinuè

Comments are closed.