Una localizzazione mediante teleallarme di un veicolo rubato collocato all’interno del “parcheggio Barcellona”, a San Cristoforo, ha consentito agli agenti delle “Volanti” di trovare 22 motocicli risultati di provenienza furtiva, tutti privi di targa ed imballati con cellophane e stracci, i quali quasi certamente erano destinati ad essere trasferiti su container per essere successivamente trasportati via mare in paesi stranieri.

I motocicli sono stati dapprima sottoposti a sequestro probatorio e successivamente restituiti ai legittimi e fortunati proprietari, che stavolta, dopo mesi di ricerche, denunzie e la stressante trafila di chi subisce questo genere di furti.rubati

Successivamente, i poliziotti sono riusciti a ritracciare il pregiudicato N. I., di 27 anni, nato in Ghana e residente a Catania, gestore dell’area il quale si dava a precipitosa fuga, ma è stato subito bloccato e condotto in Questura per gli accertamenti.

Infine N.I. è stato indiziato di delitto per i reati di ricettazione e possesso di documenti falsi.

Inoltre, a seguito della perquisizione nel domicilio del ghanese, sono state rinvenute delle chiavi di accensione riconducibili ai motocicli nonché dei documenti contraffatti.

Immagine di repertorio.

 Sempre le “Volanti” hanno tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale Omar Najili, di 39 anni, pregiudicato, e denunciavano in stato di libertà il minore M. B., classe ’99.

In particolare, i poliziotti hanno notato in via Cerere, al Borgo, due individui a bordo di un motociclo con targa coperta da nastro adesivo che stazionavano nei pressi del supermercato “ARD”, quasi certamente in procinto di compiere una rapina, i quali non si sono fermati all’alt intimato dagli agenti e sono fuggiti a bordo del mezzo. Subito inseguiti e raggiunti, i due hanno proseguito la fuga a piedi.  Non solo, ma una volta raggiunti e bloccati, hanno tentato con la forza di sfuggire alla cattura. Durante l’inseguimento, Najili ha provato a disfarsi di una pistola in metallo priva di tappo rosso riproducente fedelmente una “Beretta” 92FS.

 

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.