Atto di commiato del  Consiglio comunale uscente. L’assemblea, riunito in seduta d’urgenza, ha approvato all’unanimità dei 32 presenti la delibera con cui viene predisposto il piano acustico della città, adempimento obbligatorio da inviare agli organi comunitari entro il 16 luglio per non incorrere nelle procedure d’infrazione dell’Unione Europea. Alla riunione dell’assemblea cittadina presieduta da Francesca Raciti ha partecipato il nuovo sindaco Salvo Pogliese (nelle foto) , che ha voluto prendere parte alla seduta intervenendo in apertura e in chiusura del dibattito sull’atto proposto dalla precedente amministrazione. <<Ribadisco -ha detto Pogliese- il massimo rispetto nell’istituzione consiliare che considero il Senato cittadino perché espressione di tutte le sensibilità politiche cittadine. Da questi scranni di consigliere di Palazzo degli Elefanti –ha aggiunto – oltre venti anni fa, dal 1997 al 2003, ho mosso i primi passi nelle istituzioni imparando il grande valore del civico consesso nell’equilibrio dei poteri con la Giunta. Preannuncio fin d’ora – ha continuato – che parteciperò assiduamente ai lavori del nuovo Consiglio per dare il rispetto che merita all’organo eletto dai cittadini e individuare percorsi condivisi nell’interesse di Catania>>.
Nel merito dell’atto adottato, illustrato dall’assessore Cantarella presente ai lavori d’aula assieme ai colleghi Porto, Lombardo, Balsamo e Parisi, il Piano acustico è uno di strumento di pianificazione ambientale di rilevante importanza ai fini del contenimento degli effetti nocivi sulla salute pubblica, a  causa delle emissioni acustiche che superano i limiti previsti dalle vigenti norme in materia.uscente1

Tutti i consiglieri intervenuti nel dibattito hanno espresso apprezzamento per la decisione del sindaco Pogliese di partecipare alla riunione.

Unanimi anche le condoglianze dei consiglieri all’ex sindaco Enzo Bianco, nei giorni scorsi colpito dal lutto per la scomparsa della sorella Rosa; cordoglio a cui si è associato pubblicamente anche il primo cittadino a nome dell’intera giunta municipale.

uscente2

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.