Si è svolta stamattina in via Monfalcone 2 la presentazione alla stampa dell’iniziativa “Sotto i Portici della Solidarietà”, fortemente voluta da Marcello Santocchini, proprietario del “Moca Cafè”, e dal “Banco Alimentare della Sicilia onlus” e che ha avuto il patrocinio dell’assessorato alle Politiche Produttive. Un pranzo di beneficenza che si terrà il 5 gennaio 2014, con inizio alle 12.30, e che vedrà i Portici allestiti con una grandissima tavolata pronta ad accogliere 200 e più commensali.

Venti euro il prezzo del biglietto per partecipare al pranzo che è possibile acquistare al “Cafè Moca” o contattando il Banco Alimentare al numero 392.2672433. Oppure mandando un’email a: direttore@siciliact.bancoalimentare.it

solidarietàPrelibatezze tutte siciliane – che verranno servite ai tavoli dai volontari – quelle messe a disposizione dagli otto sponsor che hanno creduto all’iniziativa offrendo, in modo assolutamente gratuito, i loro prodotti: Caseificio Albereto, Alberto Poiatti, Salumi Mulinello, Vini Marchese Montefusco, Caseificio Zappalà, Pandittaino, sughi Squisilia e il MAAS (Mercati agroalimentari della Sicilia).

“L’idea di questo pranzo mi è venuta – ha dichiarato Santocchini – da una triste osservazione personale: vedo sempre più spesso persone, anche ben vestite ahimè, cercare qualcosa tra i cassonetti dell’immondizia. Questa crisi ha messo in ginocchio tutti e considero giusto fare qualcosa per quanti stanno vivendo un momento triste della loro vita. Da qui è nata la scintilla con il Banco Alimentare che da sempre si occupa di aiutare i più deboli”.

Ma sono anche altre le iniziative di solidarietà sviluppate dal “Banco alimentare”.  Ad esempio,va sottolineato anche l’accordo concluso con “Il Mercato del Contadino” che si tiene tutte le domeniche in piazza Verga e che ha permesso – nel solo mese di dicembre – di raccogliere circa 500kg di derrate da distribuire agli indigenti tramite le opere caritative. Un’azione che consente di aiutare, nella provincia di Catania, 100.000 poveri e 11.000 bambini fino a cinque anni.

“Il lavoro del Banco Alimentare della Sicilia onlus – ha aggiunto il presidente Fabio Prestia – non è solo lo svolgimento della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Lavoriamo tutto l’anno per dare aiuto a chi aiuta le persone in difficoltà”.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.